Quantcast

Pentone, esempi di cittadinanza attiva

Amministratori e dipendenti in prima linea per il bene comune

Ovunque venga praticato,  il buon esempio smuove le coscienze e detta  la linea di demarcazione tra  bene e male, tra impegno e disinteresse. Succede   a Pentone dove si susseguono senza soluzione di continuità le buone pratiche a vantaggio del bene comune. Tre giorni fa,  c’erano in giro per il paese diversi  cani randagi. Chi è intervenuto? Il primo cittadino Vincenzo Marino, altri amministratori e alcuni dipendenti comunali.

Venerdì scorso la storia si ripete:  bisognava disinfestare le strade del centro abitato  e ancora lì in prima linea  gli stessi amministratori e altri  dipendenti con tanto di tuta e liquido disinfestante. Se una volta è una casualità, più volte è qualcos’altro, è visione, è missione. “Umanità e sensibilità possono e devono essere gli elementi distintivi del nostro fare politica. Non ci piace il disfattismo, non ci piace la delega e il disimpegno” fanno sapere in una nota stampa gli amministratori della cosa pubblica pentonese.