Quantcast

Fabio Borrello eletto nella giunta esecutiva dell’Anbi

"Un riconoscimento importante al suo impegno che si colloca all’interno di un rinnovato consiglio di amministrazione con più giovani e donne di sempre"

Più informazioni su

L’Assemblea Nazionale dell’ANBI (Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue) ha eletto, per il quadriennio 2021-2025 nella Giunta Esecutiva  l’avv. Fabio Borrello presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese, nonché presidente della Coldiretti Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia. Un riconoscimento importante al suo impegno che si colloca all’interno di un rinnovato consiglio di amministrazione con più giovani e donne di sempre.

“E’ un grande onore – ha dichiarato Borrello – poter rappresentare i Consorzi di Bonifica Calabresi e del Mezzogiorno d’Italia all’interno della Giunta Esecutiva dell’ANBI, ma anche una significativa ed importante responsabilità. Sono, infatti molte le sfide che attendono i Consorzi del Sud – ha proseguito – impegnati nella necessità di impiegare proficuamente le risorse del P.N.R.R., superando le difficoltà generate dall’eccesso di burocrazia e velocizzando la spesa. Un altro tema cruciale sarà la mitigazione del rischio idrogeologico, in presenza dei cambiamenti climatici che si dimostrano, quando accadono, drammatici e violenti, come recentemente balzati alle cronache per gli eventi occorsi in Germania e Belgio, e che vede nel Sud un territorio spesso troppo fragile, un tema cruciale. Passare convintamente alla cultura della manutenzione, senza tralasciare le nuove opere pubbliche di irrigazione e difesa del suolo è la sfida ormai ineludibile e che convintamente abbiamo intrapreso e per vincerla serve il dialogo con la società responsabile, con le Istituzioni per come rimarcato dal Presidente dell’ANBI Francesco Vincenzi, al quale vanno i complimenti miei personali e di tutti i Consorzi di Bonifica calabresi e che non mancherà, unitamente al D.G. Massimo Gargano, come sempre di riservare grande attenzione alle problematiche del Mezzogiorno”.

Più informazioni su