Quantcast

Distribuzione contratti scuole specializzazione, Mastroroberto: “Regione non eroga contrbuiti”

Il direttore di quella di Cardiochiurgia Mastroroberto: "Ancora più grave è la mancata stipula di convenzione con l’Ateneo Calabrese per 2 contratti relativi allo scorso anno"

Più informazioni su

    Il DM n. 998 del 28-07-2021 ha definito la distribuzione dei contratti per la formazione medica specialistica per l’anno 2020-2021. Confermato l’ottimo risultato per l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro con un incremento di rilievo dei contratti statali rispetto allo scorso anno. Purtroppo assente la Regione Calabria che, a differenza di gran parte delle regioni italiane, non ha ritenuto di dovere erogare alcun contributo per medici calabresi. Elemento ancora più grave è la mancata stipula di convenzione con l’Ateneo Calabrese per 2 contratti relativi allo scorso anno per cui il Rettore De Sarro con nota prot. 17287 del 21 luglio u.s. ha invitato l’ente regionale ad onorare l’impegno assunto con nota n. 265800 del 14.8.2020 nella si è obbligato con il Ministero dell’Università e della Ricerca a finanziare per l’anno accademico 2019-2020  due contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali.

    “ Si tratta di due medici calabresi, uno in formazione specialistica presso la Scuola di Specializzazione in Ortopedia e l’altro presso la Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia da me diretta – dichiara il Prof. Pasquale Mastroroberto – che hanno regolarmente preso servizio ad inizio anno senza percepire alcun compenso nonostante un impegno quotidiano al pari dei colleghi che invece usufruiscono di contratti statali.  L’Università di Catanzaro ha ripetutamente sollecitato l’Ente Regionale alla definizione della convenzione, presupposto essenziale alla stipula dei contratti con gli specializzandi, senza alcun esito.La mancata definizione di tale convenzione – continua Mastroroberto–  mette a rischio la sicurezza degli specializzandi che, sotto tutela dei Direttori delle Scuole, hanno avviato comunque il loro percorso formativo con conseguenti problematiche di eventuale invalidazione della copertura assicurativa e senza ricevere il trattamento economico spettante. E’ quindi indispensabile – conclude Mastroroberto – che ,come puntualmente sottolineato dal Rettore De Sarro,  l’Ente Regionale rispetti gli obblighi che ha assunto con il Ministero,l’Ateneo catanzarese e gli specializzandi stessi.

     

     

    Più informazioni su