Quantcast

Red carpet “super-affollato” per la quarta serata del MGFF

Tante stars, tanti premi e tante emozioni prima della proiezione di "Ostaggi", il film in programma

Un red carpet super affollato, potrebbe essere la definizione impropria ma che ben descrive la quarta serata del MGFF. Tantissimi, infatti, i personaggi che ieri hanno raggiunto il palcoscenico, prima della proiezione di Ostaggi, il film in programma per il quarto appuntamento serale nell’arena del porto di Catanzaro.

Focus sul sociale con Città solidale Onlus

Tante stars dello spettacolo, tanti premi ma soprattutto tante le emozioni che Gianvito Casadonte, insieme a Carolina Di Domenico, ha condiviso dal palco con il pubblico presente. Primo fra tutti un bel momento di riflessione e confronto sul grande lavoro svolto da Città solidale Onlus per combattere ogni forma di pregiudizio sul territorio catanzarese: “Siamo convinti che la solidarietà possa cambiare il mondo – ha detto Roberta Critelli, responsabile comunicazione della Onlus – crediamo che nelle giovani generazioni ci sia il terreno fertile per continuare l’opera che noi da anni portiamo avanti. Gestiamo servizi residenziali e semi-residenziali sul territorio catanzarese e ci occupiamo di immigrati, di donne vittime di violenza, di immigrazione, di minori a rischio devianza e disabilità.” Accendere i riflettori su questa bella realtà sociale sottolinea l’attenzione che il MGFF ha non solo per la cultura e lo spettacolo ma per tutto ciò che ruota intorno ai delicati temi della società.

 

Massimo Mauro e il suo amore per il Catanzaro

Ad esprimere tutto l’amore per i colori della squadra del Catanzaro è stato Massimo Mauro, ex calciatore e giornalista catanzarese: “Per me è un’emozione essere qui, è qui vicino che ho trascorso la mia infanzia – ha speigato – tifo solo per il Catanzaro, ci tengo a dirlo. Anche se ho giocato per la Juve, il Napoli e l’Udinese, ribadisco, il mio cuore batte solo per la squadra della mia città.” Insieme a lui sul palco il suo amico Gianni Speranza ex sindaco di Lamezia Terme che ha presentato al pubblico “Una storia fuori dal Comune”, il libro che ha scritto per raccontare i sentimenti e le immagini che lo hanno accompagnato nella sua carriera di amministratore.

Sul red carpet è stato poi il turno della simpaticissima attrice e comica Michela Girau protagonista dell’opera prima Maschile singolare: “Quella raccontata nel film è la storia di Antonio che, lasciato dal marito, si trova spiazzato e smarrito – ha detto – è una storia che tratta la tematica LGBT ma che lancia un messaggio preciso: anche dopo la più grande delle delusioni d’amore ci si può rialzare.”

I premi della quarta serata e il tributo a Nino Manfredi

La prima colonna d’oro della serata è andata al padre di “Anime nere”, Gioacchino Chiriaco per la sua straordinaria capacità di entrare nell’animo umano. A ricevere la seconda, John Savage per essere stato in grado di commuovere, entrando di diritto nel cuore degli amati del cinema e della serialità televisiva. A lui anche il premio Vigliaturo assegnato dalla Gioielleria Megna.

E nel festival dedicato al grande Nino Manfredi non poteva mancare un incontro con la figlia Roberta, che ha saputo ricordare lo straordinario talento di un uomo che ha sempre amato le sfide: “Era una persona rigorosa e pignola – ha detto – ci teneva a conoscere tutti gli aspetti del suo mestiere, era sempre sul set, pronto ad aiutare, anche quando non era in scena, ha amato i suoi progetti intensamente e mi piacerebbe che le giovani generazioni possano conoscere chi era mio padre.”

Il cast del film in programma

Prima della proiezione di Ostaggi, hanno infine sfilato sul red Carpet: Eleonora Ivone con Angelo Longoni, Francesco Pannofino, Jonis Bascir e Alessandro Haber. “Siamo contenti presentare questo film qui questa sera – hanno detto – è un film girato in Calabria, che partecipa ad un festival ideato da calabresi per i calabresi. Non potevamo chiedere di più.”

A Francesco Pannofino è andato il premio Nocciola d’argento, assegnatogli da parte del Consorzio Nocciola tonda di Calabria.