Quantcast

A Carlopoli inaugurata la villetta Avis foto

Nella villetta è prevista la piantumazione di 205 piante, tante quanti sono i cittadini di Carlopoli

Il 14 agosto si è svolta a Carlopoli l’inaugurazione della villetta di Grillo dopo i lavori di ripristino effettuati da AVIS COMUNALE CARLOPOLI, lavori resi possibili grazie alla convenzione stipulata tra il Comune di Carlopoli e AVIS COMUNALE per la manutenzione ordinaria, la piantumazione di piante arboree, l’arredo e la vigilanza della villetta.
La manifestazione si è svolta alla presenza, oltre che della popolazione, del sindaco Emanuela Talarico, di Don. Gregoire e del direttivo di AVIS COMUNALE CARLOPOLI.

Il Sindaco, Emanuela Talarico, nel suo intervento, ha ringraziato con infinita stima e riconoscenza tutti i volontari impegnati, e, facendo appello alle energie che hanno caratterizzato il duro lavoro di questi mesi, ha invitato ogni cittadino a rispettare e a custodire la cosa pubblica.
Anche il presidente di AVIS COMUNALE, Morena Mazzei, dopo aver ringraziato l’Amministrazione Comunale per l’opportunità concessa e i volontari per tutto il lavoro svolto, ha posto l’accento sulla sensibilizzazione al tema soprattutto da parte delle fasce più giovani della popolazione. La parola è stata poi presa da Carlo Chiodo, membro del direttivo AVIS COMUNALE ed in rappresentanza di Avis Provinciale Catanzaro, in qualità di Consigliere con delega all’Ambiente, che ha illustrato ai presenti il progetto ideato dal direttivo per la Villetta, denominato “GIARDINO DEL 3° MILLENNIO”.

Nella Villetta, all’interno della quale sono già stati realizzati percorsi e create aiuole rappresentanti i simboli Avis (goccia, cuore), infatti, è prevista la piantumazione di 205 piante, tante quanti sono i cittadini di Carlopoli nati dal 2000 ad oggi, proprio a simboleggiare il legame tra la natura e le nuove generazioni.
È intenzione di Avis Comunale Carlopoli, delimitare le aiuole con una corda di colore rosso, per rappresentare il messaggio di Avis Nazionale “fil rouge”, sperando così di coinvolgere e sensibilizzare la popolazione, specialmente le nuove generazioni, al rispetto della Natura, dell’Ambiente e del Verde e alla promozione del Dono.