Quantcast

Soverato: lo straziante ultimo saluto a Simona Cavallaro foto

In migliaia nel piazzale adiacente l’oratorio di Soverato

L’ultimo saluto

Soverato questo pomeriggio ha dato l’ultimo saluto a Simona Cavallaro, la ventenne aggredita e uccisa da un branco di cani nella pineta di Satriano nei giorni scorsi.
Tutte le saracinesche degli esercizi commerciali abbassate e i lidi chiusi in segno di lutto sino al termine dei funerali che si sono tenuti nel piazzale dell’oratorio di Soverato.
Quasi un migliaio i presenti tra parenti, amici e concittadini che pian piano, da ogni angolo della cittadina, hanno raggiunto l’oratorio. Un corteo silenzioso che ha accompagnato la bara di Simona anche dopo la fine della funzione religiosa officiata da Don Alfonso Napolitano.
Particolare emozione ha destato la consegna della cintura di kick boxing da parte dell’allenatore di Simona al fratello Pietro che l’ha deposta sul feretro.

funerali simona

Molte persone, per motivi di distanziamento sanitario, sono state fermate ai cancelli e radunate lungo le strade limitrofe dagli organizzatori della funzione religiosa.

Prima di concludere la Santa messa, un amico di Pietro, fratello gemello della giovane, ha letto l’ultima lettera che Simona aveva scritto a papà Alfio per ringraziarlo di quanto fatto per loro sin da quando erano bambini. Gli amici hanno poi sfilato ancora una volta con i cartelloni realizzati per la fiaccolata di ieri ed hanno lanciato palloncini bianchi all’uscita del feretro.

 

FLASH 17: 16: Ci sono migliaia di persone. E poi c’è il silenzio. Molto silenzio. Interrotto ogni tanto da qualche lamento, singhiozzo, urla. La gente soffre e non si dà pace per la morte assurda di Simona Cavallaro, ragazza di 20 anni uccisa qualche giorno fa a Satriano da un branco di cani. Amici, parenti e soprattutto familiari si trovano in questo momento nel piazzale adiacente l’oratorio di Soverato per l’ultimo saluto ad una ragazza semplice che con la sua morte ha sconvolto i giorni di un fine estate di tutti noi.