Quantcast

Operazione “Stop and Go”: il processo entra nel vivo

Aula bunker: preliminarmente accolta l’eccezione di nullità del decreto che dispone il giudizio, sollevata dall’avvocato Simone Rizzuto

Si è celebrata questa mattina, nell’aula bunker di Catanzaro, l’udienza dibattimentale relativa all’operazione denominata Sto and Go, scaturente dall’omonimo progetto comunitario, che vede coinvolti diversi dipendenti dell’ASP di Catanzaro, imputati di una presunta ipotesi di concorso nel reato di peculato.

Il Collegio penale, composto dai giudici Tedesco (Presidente), Flesca e Gennaro, ha, preliminarmente, accolto l’eccezione di nullità del decreto che dispone il giudizio, sollevata dall’avvocato Simone Rizzuto con riguardo al proprio assistito, disponendo, per tale posizione, la regressione del processo, con la conseguente restituzione degli atti al Giudice per l’udienza preliminare.

Sempre il Collegio, inoltre, dopo avere ammesso le richieste istruttorie avanzate dalle parti, ha disposto un rinvio per le udienze del 26 ottobre 2021 e del 18 gennaio 2022, per il conferimento di incarico peritale volto a trascrivere le intecettazioni e per l’escussione dei primi quattro testimoni dedotti dell’Ufficio di Procura.
Nel Collegio difensivo figurano, fra gli altri, gli avvocati Grotteria, Russano, Caridi, Rizzuto, Muzzì, Costa, Casalenuovo, Sciumbata, Chiarella, Staiano, Ioppoli, Viscomi e Perrone.