Quantcast

Ventura: “Catanzaro onori Anna Rotella con riconoscimento”

È stata un’insegnate fuori dal coro: affascinata dal sapere e dalla ricerca, anche in campi diversi

di Sabatino Nicola Ventura
Nell’imminenza del nuovo anno scolastico il mio pensiero va alla compianta professoressa Anna Rotella, scomparsa nel 2018. Ho avuto modo, onorato della Sua amicizia, di conoscerla ed apprezzare molto le sue poliedriche qualità. È stata un’insegnate fuori dal coro: affascinata dal sapere e dalla ricerca, anche in campi diversi, ma che trovavano una sintesi culturale e del concreto produrre.
Ella non è stata una insegnante “normale”, ma ha valicato i confini del fare rutinario, pur osservando seriamente ogni programma ed indirizzo ministeriale, rischiando di essere ritenuta una visionaria: avvia in Calabria, terra da sempre considerata arretrata ed incapace di comprendere il progresso e le avanguardie, una interessante novità: il sistema moda, attribuendogli una specificità di creatività. Anna Rotella proiettava la Calabria in Italia ed in Europa. Nel 2000 è insignita dal sindaco di Roma in Campidoglio della “medaglia d’oro Calabria”.
La professoressa Rotella ha insegnato in scuole italiane e straniere di ogni grado, anche universitario. Negli anni ’90 fonda l’Istituto Mediterraneo del Design e ne dirige la sezione Moda. Insegna in numerosi corsi finanziati dall’Europa e dalla regione Calabria. Avvia in Calabria i corsi di progettazione di Moda/Fashion Designer. È esperta operatrice CAD/CAM, Percorso di Tecniche Sartoriali, Master in Progettazione dell’abito da sposa.
Il sistema moda, per la prima volta in Calabria, riceveva grazie ad Anna Rotella un impulso di originalità.
La professoressa Rotella è stata presidente di diverse associazioni di formazione e ricerca. Ha spaziato nella investigazione e studio, sorretta da capacità di sintesi in un comune denominatore di unificazione, (informatica, disegno al PC, archiviazione digitale (database), lingua inglese ecc. Convita assertrice che ogni specializzazione non potrà essere di alta qualità, se manca di un acculturamento più generale.
Ritengo sia giusto che Catanzaro, la sua città, preveda un riconoscimento ufficiale alla Sua nobile persona, e lo faccia con una precisa iniziativa dell’Amministrazione Comunale. Spesso, troppo spesso, le Istituzioni locali mancano in questo adempimento verso i cittadini che onorano o hanno onorato la città, la professoressa Anna Rotella lo merita.