Quantcast

Il Museo del Rock? Chiuso per ‘burocrazia’

La struttura che è un unicum per essere riaperta attende la definizione del passaggio dal Comune alla Provincia

E’ un’eccellenza catanzarese e non solo. Un unicum nel suo genere. Ha ottenuto lo scorso giugno l’invito ufficiale a partecipare a Procida capitale europea della cultura 2022. E’ un luogo dove si fa cultura. Pezzi unici quelli esposti ma anche proiezioni di film, negli anni passati, dibattiti e presentazioni di libri.

Eppure, da diversi mesi le sue porte si mostrano inesorabilmente chiuse. Sarebbe stato un bel biglietto da visita per la città da offrire, insieme agli altri, ai turisti in visita quest’estate. ‘No comment’ la risposta di Piergiorgio Caruso, dalla cui idea il Museo è nato e da cui è stato costruito negli anni.

Il Museo si trova nei locali di proprietà della Provincia. Abbiamo sentito il responsabile per la Provincia, architetto Gianmarco Plastino.
‘Il Museo del Rock – afferma Plastino – è stato prima detenuto nella sua struttura dal Comune di Catanzaro, è stato restituito ancora informalmente da qualche mese, ora dobbiamo solo definire la formalità del passaggio dal Comune alla Provincia, dopo dovremo fare un protocollo d’intesa per la gestione.

Tornati in possesso dobbiamo portare avanti le procedure per formalizzare il passaggio a noi, dopo lo renderemo fruibile. Dobbiamo anche sentire le persone che hanno dato il materiale esposto’.

Ma quali sono i tempi previsti per la riapertura? C’è una data? ‘La data al momento non è precisamente definita, al più presto contiamo di farlo riaprire, ma tutto nella regolarità. Gestiamo come Provincia anche altri musei, gestiti non direttamente dalle Province, la Cultura come è noto è diventata per le Province una funzione delegata, abbiamo gli uffici preposti che però possono disporre i bandi e redigere protocolli d’intesa con enti e associazioni proprio per la gestione dei beni.

Ma dovrebbe trattarsi di una pratica che richiede non troppo tempo?
‘Assolutamente non troppo tempo. Certo dobbiamo rispettare regole di sicurezza, obbligo di green pass, procedure nella massima sicurezza anche legate alla normativa anti Covid.

Noi abbiamo molto a cuore che il Museo del Rock apra di nuovo e che abbia una efficienza ricettiva e organizzativa e stiamo lavorando su questo, e nell’ultimo periodo abbiamo anche assicurato la manutenzione, l’anno scorso abbiamo fatto interventi sulle vetrate, quindi è una struttura attenzionata dalla Provincia e sarà nostra cura creare le condizioni perché riapra presto”.