Quantcast

Facciamo sparire la SM con un sacchetto di mele

All'evento hanno aderito tantissime piazze anche nel Catanzarese, a cominciare dal capoluogo di provincia fino ad arrivare a Lamezia Terme

Facciamo sparire la SM con un sacchetto di mele. Da venerdì 1 a lunedì 4 ottobre – giornata del Dono Day – “La Mela di AISM” è scesa in centinaia di piazze in tutta Italia. Un evento promosso dall’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla che si svolge, ogni anno, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante. Si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. E’ una malattia che colpisce principalmente i giovani, di cui non si conoscono ancora le cause e per la quale non esiste ancora
la cura definitiva.

I numeri. In Italia, ogni anno, 3.600 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 130 mila persone con SM, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. La SM è la prima causa di disabilità neurologica nei giovani adulti dopo i traumi. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla: è di 6 miliardi di euro l’anno il costo sociale medio.

CHI È AISM. L’AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM) è l’unica organizzazione in Italia che da oltre 50 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari perù assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti. All’evento hanno aderito tantissime piazze anche nel Catanzarese, a cominciare dal capoluogo di provincia fino ad arrivare a Lamezia Terme e ad oltre trenta paesi del comprensorio in cui sono stati venduti più di 1000 sacchetti di mele. La manifestazione è stata curata da Angela Gaetano, presidente di Aism sezione provinciale di Catanzaro, la quale ringrazia fortemente, sia chi si è fermato agli stand donando per la ricerca e le attività della sezione e sia chi si è fermato per chiedere semplici informazioni. Inoltre il presidente ringrazia calorosamente i volontari, le proloco, le associazioni ed istituzioni locali, il loro contributo ha reso possibile la realizzazione della manifestazione.