Quantcast

Esami diagnostici non autorizzati nel centro estetico di un noto albergo di Lido. Ispezioni ed indagini Nas

Estranea alla vicenda la società che gestisce la struttura alberghiera. Approfondimenti sulle eventuali responsabilità del medico di cui sono stati trovati i ricettari

Continuano i controlli dei Nas nei centri estetici che esercitano attività abusiva o che all’interno offrono servizi non previsti dalle autorizzazioni preventivamente rilasciate. E’ in caso di un centro benessere collocato all’interno di un noto albergo della città. Il comando dei carabinieri tutela della salute, lo scorso settembre, a seguito di ispezione, hanno redatto un verbale nel quale hanno evidenziato che nel centro estetico si trovava ed era in uso un macchinario di tipo “Ecocolor doppler”.

Inoltre, sempre nella stessa sala, erano presenti  i macchinari e gli strumenti per la diagnosi medico- ecografica, nonchè ricettario di prescrizione medica, marche da bollo e ricettario in bianco per prescrizioni mediche, intestato ad un dottore iscritto regolarmente all’albo di Catanzaro. Il centro estetico però è titolare di una regolare licenza per lo svolgimento dell’attività prevista ma con specifico divieto di utilizzare dispositivi elettromedicali, quale è appunto il macchinario trovato dai Nas nelle sale.

Al momento è stata predisposta l’immediata rimozione del macchinario. Gli accertamenti continuano per verificare le effettive responsabilità del titolare del centro estetico (resta estranea alla vicenda la società che gestisce la struttura alberghiera) e del medico di cui sono stati rinvenuti ricettario in bianco e per prescrizione.