Quantcast

Catanzaro, falsi certificati di malattia, indagati 42 medici (I NOMI)

Secondo la Procura la "malattia di massa" sarebbe stata una ritorsione per il mancato pagamento dell'indennità aggiuntiva ai sanitari del 118

Medici del 118 in accordo con i colleghi della medicina di base si sarebbero fatti rilasciare certificati di malattia fasulli. Una sorta di “epidemia” scoppiata tra febbraio e aprile dello scorso anno – che metteva in crisi la funzionalità del servizio di emergenza urgenza – concordata come ritorsione contro la terna commissariale dell’Asp di Catanzaro che aveva tagliato le indennità aggiuntive al personale medico del 118.

La Procura di Catanzaro sta indagando per le ipotesi di reato di truffa e falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici 42 medici – quelli in servizio presso il 118 ma anche medici di base e della guardia medica che avrebbero rilasciato i certificati falsi – che avrebbero percepito un ingiusto profitto consistente nella retribuzione percepita nel periodo di malattia

I professionisti sono destinatari di una informazione di garanzia vergata dal sostituto procuratore della Repubblica Graziella Viscomi. Un atto che serve a garantire l’esercizio del diritto di difesa, attraverso tra l’altro la facoltà di nominare un difensore di fiducia.

GLI INDAGATI

Adele Antonini, 57 anni, di Catanzaro; Aristide Anfosso, 68 anni, di Catanzaro; Antonia Arabia, 58 anni, di Girifalco; Caterina Biamonte, 57 anni, di Catanzaro; Elisabetta Burdino, 59 anni, di Girifalco; Paolo Canino, 57 anni, Catanzaro, Rosetta Caristo, 65 anni, di Petrizzi; Grazia Polsia Caserta, 56 anni, di Catanzaro; Eliseo Ciccone, 78 anni, di Catanzaro; Maria Giovanna Costanzo, 41 anni, di Lamezia, Alessandro De Rosi, 58 anni, di Lamezia; Michele Di Cello, 68 anni, di Lamezia; Giuseppe Foderaro, 62 anni, Sorradile; Maria Rita Foresta, 56 anni, di Soverato; Pasqualina Gargiulo, 77 anni, di Catanzaro; Teresa Grillo, 62 anni, di Catanzaro; Maria Grillone, 58 anni, di Soverato; Marcello Costantino Laface, 61 anni, di Fossato Serralta;  Vincenzo Lentini, 63 anni, di Badolato, Anna Leuzzi; 66 anni, di Badolato; Emilio Leuzzi, 61 anni, di Badolato; Lucia Antonia Lucano, 62 anni, di Simeri Crichi; Emma Loiero, 56 anni, di Catanzaro; Francesco Lupia, 58 anni, di Catanzaro; Francesco Mazza, 66 anni, di Carlopoli; Rosina Palermo 58 anni, di Mottafallone;  Giuseppe Parentela, 63 anni, di Catanzaro; Luigi Puccio, 66 anni, di Catanzaro; Francesco Romano, 69 anni, di Catanzaro; Antonio Mario Putortì, 61 anni, di Catanzaro; Antonio Sacco, 41 anni, di Siracusa; Vincenzo Sacco, 74 anni, di Catanzaro; Antonio Scerra, 61 anni, di Catanzaro; Antonio Scuteri, 61 anni, di Soverato; Antonio Severini, 63 anni, di Squillace; Antonino Simio, 65 anni, di Catanzaro; Samuel Staglianò, 34 anni, Satriano; Angela Stranieri, 41 anni, di Girifalco; Domenico Alberto Tavano, 68 anni, di Catanzaro; Teresa Tropea, 67 anni, di Soverato; Vittorio Ventura, 70 anni, di Carlopoli; Bruno Giuseppe Viscomi, 66 anni, Isca sullo Ionio.