Quantcast

Condannato per stupro dalla Corte d’Appello di Catanzaro, fermato e arrestato in Inghilterra

Un 34enne marocchino per qualche mese residente in Calabria deve scontare una pena di cinque anni e sei mesi

Più informazioni su

Un 34enne marocchino, residente per alcuni mesi in Calabria, è stato individuato e bloccato nella contea inglese del South Yorkshire (Regno Unito). Su disposizione della Corte d’appello di Catanzaro la Digos di Cosenza lo ha tratto in arresto dovendo scontare una pena di 5 anni e 6 mesi per violenza sessuale, lesioni e maltrattamenti in famiglia.

Nel giugno del 2018 l’uomo si era trasferito a Cosenza con la compagna e i due figli, occupando abusivamente un alloggio con il movimento ‘Prendocasa’ attivo nella città bruzia. In questo periodo la donna aveva sporto denuncia per violenze ed a dicembre dello stesso anno il giudice lo aveva portato in carcere. Dopo 11 mesi il tribunale gli aveva concesso i domiciliari a casa di una parente, ma il giovane si era ben presto reso latitante.L’uomo si era spostato per vari paesi europei commettendo diversi altri reati, cambiando identità e spacciandosi per palestinese.

Le indagini tenaci degli inquirenti lo hanno scovato in Gran Bretagna dove, dopo la Brexit, al posto del mandato di arresto europeo ormai decaduto, è stato attivato l’arresto secondo gli accordi del ‘Trade and cooperation agreement’. Scotland Yard ha così bloccato il ricercato, che è stato estradato ed accompagnato fino all’aeroporto di Milano-Linate dove la Digos calabrese lo ha tradotto presso la casa circondariale di Pavia per l’espiazione definitiva della pena.

Più informazioni su