Quantcast

Bombestrà, la dedica “in birra” a Francesco Cannistrà

La pizzeria Crunch e l’azienda Kalabra ricordano lo chef scomparso tragicamente a ferragosto

Nessuno muore se resta nei ricordi di chi lo ha conosciuto e amato. Sono state infinite le volte in cui abbiamo sentito questa frase, e ogni volta ad ognuno è sembrata più vera. I ragazzi di Crunch pizzeria popolare hanno dato un volto, una forma ed anche un sapore.

Il volto è quello di Francesco Cannistra’, giovane chef ed imprenditore che della pizzeria era l’anima, morto tragicamente lo scorso 15 agosto. La forma è quella di una bottiglia ed il sapore quello della birra.

Dalla collaborazione con un’altra giovane ed importante realtà, birra Kalabra, è nata una Ipa, la Bombestra’, pensata proprio con la ricetta ed il gusto preferiti da Francesco. Perché chi si è amato e non c’è più, in fondo resta in ogni cosa che possa ricordarlo.