Quantcast

Barca arenatasi in località Bellino, ora il pericolo è l’inquinamento ambientale che potrà derivarne

Bianchi, presidente dell'associazione Calabria un mare D'amore, invita le autorità a far presto per lo smaltimento dic ciò che resta dell'imbarcazione

Più informazioni su

La provenienza di quell’imbarcazione, arenatasi ieri in località Bellino non è ancora chiara. L’ipotesi più probabile è che a bordo ci fossero dei migranti, sbarcati magari nelle vicine coste, ma di cui la momento, nonostante i controlli anche nelle vicine stazioni ferroviarie, non c’è traccia.

Ma ora il problema più urgente, secondo Maurizio Bianchi, presidente dell’associazione Calabria un Mare d’amore, tra i primi ad arrivare ieri sul posto ed allertare le autorità preposte, è quello di mettere in sicurezza l’ambiente.

Bellino2

“L’imbarcazione – dice Bianchi – è stata abbandonata e oggi è un cumulo di macerie che sono potenzialmente molto pericolose per l’ecosistema circostante, se non verranno smaltite correttamente e al più presto. Ieri ci siamo occupati di raccogliere ciò che poteva sversarsi in mare e diventare nocivo, ma la zona, dopo l’intervento delle autorità, non è stata recintata, quindi non sappiamo se la barca è sotto sequestro o se qualcuno si è già posto il problema di come smaltire ciò che resta. Ciò che sappiamo è che bisogna agire in fretta, per il bene dell’ambiente”.

Bellino1

L’appello è dunque forte da parte del rappresentante dell’associazione che sottolinea come il tempo sia il fattore discriminante per salvaguardare l’ambiente circostante.

fiera crotone

Più informazioni su