Quantcast

Furto energia elettrica: Tribunale proscioglie commerciante. Era gia stato assolto per lo stesso fatto

Accolta l'opposizione dell'avvocato Miriello che rappresentava in giudizio P.S. commerciante di Botricello in provincia di Catanzaro

Non può essere giudicato due volte per lo stesso reato: per questo motivo il Tribunale di Catanzaro ha sentenziato il non doversi procedere nei confronti di P. S., in qualità di titolare di bar di Botricello in provincia di Catanzaro

Al commerciante era stata contestato il presunto furto di energia elettrica per un importo di poco meno di 76o0 euro mediante l’utilizzo di un “magnete” posto sul contatore. 

Per lo stesso capo di imputazione il commerciante è stato sottoposto a due diversi procedimenti penali, il primo dei quali definito da circa due anni con sentenza di assoluzione. 

Nonostante ciò, per lo stesso fatto, al predetto commerciante è stato notificato decreto penale di condanna per la somma di € 6.840,00, avverso al quale l’avvocato Orlando Massimo Miriello ha presentato relativa opposizione.

Faceva seguito l’instaurazione di un altro procedimento penale dinanzi al Tribunale di Catanzaro (dottoressa  Giacchetti), alla cui prima udienza del 25/10/2021, il legale faceva presente che si trattava dello stesso fatto di reato. Da qui la sentenza di proscioglimento dell’imputato.