Quantcast

Spaccio di droga, arresti a Chiaravalle e Tiriolo foto

Uno nascondeva la droga nelle tasche dei pantaloni, l'altro nella busta del pane

Più informazioni su

I Carabinieri della Stazione di Chiaravalle Centrale hanno arrestato, in flagranza di reato, uno spacciatore 35enne del luogo, già noto alle Forze di Polizia. L’uomo stava passeggiando all’ora di pranzo per le strade del paese con la droga nelle tasche dei pantaloni e del giubbino pronta per essere venduta.

Il fatto. Mentre l’uomo era a piedi per le vie del centro abitato è stato controllato da una pattuglia di Carabinieri ed è stato trovato in possesso di 12 grammi di “hashish” e di 2 grammi di “marijuana, tranquillamente portati nelle tasche del giubbino e dei pantaloni indossati. I carabinieri, a questo punto, hanno esteso la perquisizione anche alla sua abitazione dove è stato rinvenuto anche materiale per il confezionamento, un bilancino elettronico di precisione e un grinder (noto dispositivo formato da due parti complementari dotate all’interno di piccoli chiodi o dentini che mediante la rotazione antitetica delle due metà, serve a macinare vegetali, generalmente marijuana), il tutto nascosto tra i vari arredi della sua camera da letto. L’uomo, quindi, è stato immediatamente arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e il Tribunale di Catanzaro al termine del processo per direttissima, nel convalidare l’arresto, ne ha disposto gli arresti domiciliari.

A Tiriolo, invece, un 20enne disoccupato nascondeva la marijuana nella busta del pane nella dispensa del magazzino a lui in uso. Così i Carabinieri di Tiriolo, da giorni sulle sue tracce, hanno denunciato, in stato di libertà, il 20enne disoccupato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I 18 grammi di marijuana erano nella busta di carta, quella che viene di solito utilizzata per conservare il pane, pronta per essere suddivisa in dosi in quanto i Carabinieri rinvenivano all’interno della busta anche un bilancino di precisione. La droga era nascosta su uno scaffale all’interno del magazzino a lui in uso, dove parcheggia anche il suo motorino. Il tutto è stato posto sotto sequestro e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Più informazioni su