Quantcast

Direttiva Cartabia, Gratteri: continueremo a parlare e a spiegare

'Meravigliato da atteggiamento timido giornalisti'

La direttiva sulla presunzione di innocenza del ministro della Giustizia Marta Cartabia “a me non lega niente e non chiude la bocca. Sono una persona che non ha timore di niente e di nessuno, dico sempre quello che penso e se non posso dire la verita’ e’ perche’ non posso dimostrarla. Continueremo a parlare e a spiegare all’opinione pubblica, che ne ha diritto”.

nicola gratteri

A dirlo il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, dopo la sentenza in abbreviato nel processo Rinascita Scott.

“Ancora in Italia – ha aggiunto – non e’ stato negato il diritto di informazione della stampa. L’unica cosa che mi dispiace e’ che ho visto la categoria dei giornalisti, a livello nazionale e locale, molto timida nella protesta, quasi vi andassero bene queste direttive. Credetemi mi ha meravigliato non poco questo atteggiamento timido dei rappresentanti dei giornalisti”. (ANSA)