Quantcast

Processo Rinascita Scott riti abbreviati, 70 condanne. I nomi e il commento di Gratteri

Tutte le condanne e le assoluzioni, in gran parte posizioni marginali

Il Gup di Catanzaro Claudio Paris, nell’ambito del processo ‘Rinascita-Scott’ celebrato col rito abbreviato, ha emesso una raffica di condanne 70 e poche assoluzioni 19 (posizioni in gran parte marginali). La Dda di Catanzaro, guidata da Nicola Gratteri, aveva chiesto 84  condanne.

Generico novembre 2021

Alla sbarra i presunti affiliati al clan Mancuso di Limbadi e Nicotera, alle ‘ndrine Lo Bianco, Barba, Pardea,  Macrì, Camillò, Pugliese di Vibo Valentia, Cracolici di Maierato e  Filogaso; e poi Bonavota di Sant’Onofrio, Mazzotta di Pizzo Calabro, Accorinti di Zungri, Barbieri di Cessaniti, Fiarè-Gasparro di San Gregorio d’Ippona.Fra gli imputati condannati ci sono Pasquale Gallone, ritenuto il fedelissimo del boss Luigi Mancuso, 20 anni di reclusione (tanti quanti ne aveva chiesti la Dda), e Gregorio Gasparro, al vertice della cosca di San Gregorio d’Ippona, condannato a 16 anni (la  procura ne aveva chiesti 20).

Condannato a 1 anno e 2 mesi (la Dda aveva chiesto 8 mesi) anche il collaboratore di giustizia Emanuele Mancuso, figlio del boss Pantaleone Mancuso, alias “l’Ingegnere”.

Assolto, invece, l’imprenditore Vincenzo Renda, ritenuto affiliato alla cosca Mancuso. La procura aveva chiesto per lui una condanna a 10 anni e 10 mesi.Condannati anche gli altri 3 collaboratori di giustizia:  Bartolomeo Arena (4 anni e 8 mesi), Michele Camillò (4 anni) e Gaetano  Cannata, alias “sapituttu” (3 anni e 8 mesi). Regge, dunque, in attesa  della definizione del processo ordinario (nel quale gli imputati sono 329 e che si sta celebrando nell’aula bunker di Lamezia Terme),  l’impianto accusatorio della Dda di Catanzaro guidata dal procuratore  Nicola Gratteri.

 Le assoluzioni come detto riguardano figure  marginali dell’operazione, ad eccezione dell’avvocato ed imprenditore Vincenzo Renda per il quale erano stati chiesti 10 anni.

Riconosciuta l’operativita’ dei clan Lo  Bianco-Barba-Pardea di Vibo Valentia, Mancuso di Limbadi, Fiare’-Gasparro-Giofre’ di San Gregorio d’Ippona, Accorinti di Zungri, ma soprattutto riconosciuta l’unitarieta’ della ‘ndrangheta vibonese. Una sentenza storica letta dal gup alla presenza in aula del procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri e dei pm della Dda Antonio De Bernardo, Annamaria Frustaci e Andrea Mancuso. Le condanne sono gia’ scontate di un terzo della pena per via della scelta del rito abbreviato. 

In alto le parole di soddisfazione del giudice Nicola Gratteri. In basso le condanne e le assoluzioni

ALESSANDRIA Serafino alias “Pitta”, di Zungri, 14 anni e 8 mesi 
ARENA Bartolomeo di Vibo Valentia (collaboratore di giustizia), 1 anno e 8 mesi BALDO Manuele di Ionadi, 2 anni 
BARBA Raffaele Antonio Giuseppe, detto “Pino Presa” di Vibo, 12 anni 
BELISITO Luca di Pizzo, 16 anni 
BELVEDERE Lucio detto “Luciano” di Vibo Valentia, 3 anni e 4 mesi CAMILLO’ Domenico, classe ’41, di Vibo Valentia, 15 anni e 4 mesi 
CAMILLO’ Michele di Vibo Valentia (collaboratore di giustizia), 4 anni 
CANNATA’ Gaetano, alias “Sapituttu” di Vibo (collaboratore di giustizia), 3 anni e 8 mesi (
CARCHEDI Paolo di Vibo Valentia, 12 anni 
CARIELLO Carmela detta “Melina” di Vibo Valentia, 4 anni e 6 mesi 
CAVALLARO Gianluigi di Nicotera, 5 anni 
CHIARELLA Carmelo di Vibo Valentia, 13 anni 
CHILLA’ Emanuela di Roma, assolta 
COMERCI Sapienza di Vibo Valentia assolta 
COMITO Francesca di Vibo Valentia assolta 
CRACOLICI Domenico di Maierato, 10 anni e 8 mesi 
D’ANDREA Carmelo, alias “Coscia d’Agneiju”, di Vibo Valentia, 13 anni e 4 mesi 
D’ANDREA Giovanni di Vibo Valentia, 13 anni e 8 mesi 
D’ANDREA Pasquale di Vibo Valentia, 4 anni e 6 mesi 
DE CERTO Giuseppe di Nicotera, 2 anni (
DE GAETANO Fabio di Rombiolo, 6 anni 
DE GAETANO Nicola di Rombiolo, 2 anni e 4 mesi 
DE STEFANO Orazio di Reggio Calabria, 8 anni e 8 mesi 
DI MICELI Filippo di Piscopio, 14 anni 
DI VIRGILIO Antonio  di Catanzaro assolto


DOMINELLO Michele di Vibo Valentia, 14 anni e 8 mesi 
FAMA’ Matteo di Pizzo assolto 
FERA Nicola di Chiaravalle Centrale, assolto 
FIORILLO Michele detto “Zarrillo” di Piscopio 5 anni  
FIUMARA Maurizio di Pizzo assolto 
FRANZE’ Nazzareno detto “Paposcia” di Vibo Valentia 12 anni 
GALATI Michele di Mileto 4 anni 
GALLONE Cristiano di Nicotera 3 anni e 8 mesi 
GALLONE Francesco di Nicotera 11 anni e 3 mesi 
GALLONE Pasquale di Nicotera  20 anni (
GASPARRO Francesco di San Gregorio d’Ippona 2 anni 
GASPARRO Gregorio di San Gregorio d’Ippona 16 anni
GENTILE Sergio (alias Toba) di Vibo Valentia 14 anni


GERACE Annunziata Carmela di Nicotera assolto
GERACE Francesco di Nicotera assolto 
GIARDINO Gabriele di Rizziconi, assolto 
GIARDINO Girolamo di Rizziconi, assolto 
GIARDINO Michele di Rizziconi, assolto 
GIOFRE’ Gregorio di San Gregorio d’Ippona, 13 anni e 4 mesi
GRADIA Emanuela di Rombiolo assolto 
IANNELLO Francesco di San Gregorio d’Ippona 5 anni
LA BELLA Francesco di Ionadi assolto 
LO BIANCO Giuseppe di Vibo Valentia, (chiesti 3 anni)
LO BIANCO Leoluca, detto “U Rozzu”, di Vibo Valentia, 12 anni
LO BIANCO Maria Carmelina di Vibo Valentia, assolta
LO BIANCO Nicola di Vibo Valentia, 10 anni e 8 mesi 
LO BIANCO Salvatore detto “u Gniccu” di Vibo Valentia, 10 anni e 8 mesi 
LOPREIATO Giuseppe di Sant’Onofrio, 14 anni e 8 mesi 
MACRI’ Domenico, detto “Mommo”, di Vibo Valentia, 20 anni 
MACRI’ Luciano di Vibo Marina, 20 anni


MANCO Michele di Vibo Valentia, 12 anni 
MANCUSO Emanuele di Nicotera (collaboratore di giustizia), 1 anno e 2 mesi 
MANTELLA Vincenzo di Vibo Valentia, 12 anni
MAZZEO Nicolino Pantaleone di Mesiano di Filandari, 14 anni
MAZZITELLI Vincenzo di Briatico,
MAZZOTTA Francesca di Pizzo, 1 anno 
MAZZOTTA Mariangela di Pizzo, 10 mesi, 20 giorni 
MORGESE Rossana di Vibo Valentia, 3 anni e 4 mesi


MORGESE Salvatore di Vibo, 10 anni e 8 mesi
NIGLIA Gregorio, detto “Lollo” di Briatico, 20 anni 
ORECCHIO Filippo di Vibo Valentia, 13 anni e 4 mesi 
PALAMARA Emiliano di Parghelia, 6 anni e 8 mesi 
PANETTA Costantino di Vibo Valentia, 4 anni 
PARDEA Domenico, classe ’67, residente a Pizzo, 16 anni 
PARDEA Francesco Antonio, di Vibo Valentia, 20 anni
PATANIA Antonio di Sant’Onofrio, 12 anni 
PERFIDIO Rosalba di Nicotera, assolta 
POLIMENO Lorenzo di Reggio Calabria, 5 anni e 8 mesi 
PRESTANICOLA Andrea di Ionadi, 12 anni e 4 mesi 
PRESTIA Domenico di Vibo Valentia, 10 anni e 8 mesi 
PUGLIESE CARCHEDI Michele di Vibo Valentia, 14 anni e 8 mesi 
RENDA Vincenzo di Vibo Valentia assolto


RIZZO Giovanni di Nicotera 12 anni 
SACCHINELLI Saverio di Pizzoni, 20 anni 
SALAMO’ Giuseppe di Zungri, 1 anno e otto mesi 
SCALAMANDRE’ Fabio di Vibo, assolto
SCRIVA Giuseppe di Vibo Valentia, 12 anni
SOLANO Raffaele di San Calogero assolto 
TAVELLA Pasquale di Briatico, 1 anni e 4 mesi 
TULOSAI Salvatore di Vibo Valentia 12 ann
VANACORE Paolo di Uboldo (Varese), 3 anni 
VARDE’ Francesco di Nicotera, 5 anni e 4 mesi 
VECCHIO Giovanni di Milano, 
VITRO’ Luigi di Vibo Valentia 3 anni.