Quantcast

Giornata diritti infanzia, le iniziative dell’associazione “Tribunale per la difesa dei diritti del minore”

Ampio spazio e risalto al tema dei diritti dei minori e delle mamme seguite, raccogliendo tantissime testimonianze direttamente nei luoghi dove quotidianamente opera

Più informazioni su

“Non basta sentire, bisogna voler ascoltare” è il grido che lanciano i nostri ragazzi e l’associazione “Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore” è pronta a farlo!

Generico novembre 2021

Il messaggio- si legge in una nota stampa – arriva da una delle tante iniziative a sostegno dei minori dal titolo “Un cantiere per costruire il nostro futuro”. Il progetto è nato lo scorso anno in occasione della giornata mondiale dei diritti. I partecipanti sono 35 alunni del Liceo Scienze Umane “De Nobili” di Catanzaro reclutati nell’ambito del percorso Alternanza scuola-lavoro. Gli adolescenti, un anno dopo, avvertono ancora il bisogno di dare risalto all’art.12
“Gli Stati parti garantiscono al fanciullo, capace di discernimento, il diritto di esprimere liberamente la sua opinione su ogni questione che lo interessa, le opinioni del fanciullo essendo debitamente prese in considerazione tenendo conto della sua età e del suo grado di maturità.” L’ascolto risulta essere alla base di ogni diritto ed è per questo che il cantiere ha posto sull’ascolto le sue fondamenta.

Generico novembre 2021

In questa settimana l’Associazione “Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore”, ha dato ampio spazio e risalto al tema dei diritti dei minori e delle mamme seguite, raccogliendo tantissime testimonianze direttamente nei luoghi dove quotidianamente opera.

Dai laboratori formativi attivi nella sua sede operativa 19 bambini ,di età compresa tra 5 e 10 anni, hanno preparato uno speciale trenino e dai vagoni lanciato dei messaggi;ne citiamo alcuni: “per me è importante il diritto di aiutare la famiglia”, “tutti i bambini hanno il diritto a essere curati e amati”, “un diritto importante per me è che un bambino deve avere una casa, dell’acqua pulita e del cibo”, “per me è importante il diritto di studiare”.

Generico novembre 2021

Dall’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”i minori incontrati, attraverso il progetto Ospedale Allegro, nei reparti di Pediatria, Chirurgia Pediatrica ed Ematoncologia Pediatrica hanno inviato pochi messaggi in merito ai diritti:“ai dottori e agli infermieri: gli adulti devono proteggere i bambini”, “i diritti sono un modo per essere più liberi . La maggior parte dei bambini ha voluto, infatti, inviare pensieri di ringraziamento per il personale medico-infermieristico che contribuisce in prima linea, a garantire loro il diritto alla salute.

Ne riportiamo alcuni:“Grazie dottori per avermi permesso di giocare mentre aspettavo i risultati”, “Grazie dottore, perché mi hai fatto guarire. Adesso mi sento meglio”, “Per fortuna esistono i dottori, come genitori ci aiutano a stare meglio quando abbiamo bisogno”,“Cari dottori e infermieri, grazie per come vi state impegnando a far rispettare il diritto della nostra salute, che Dio vi benedica”.

Generico novembre 2021

I volontari di Ospedale Allegro hanno continuato a dare concreta attuazione al diritto al gioco in ospedale anche con la visita di Peppa Pig che ha regalato ai bimbi momenti di gioia e spensieratezza confermati anche dal messaggio di un piccolo paziente“mentre sto disegnando mi sento più leggero e più felice anche se sono in ospedale”.

Nella sede operativa, sita in Via XX settembre, si è discusso sul tema dei diritti insieme alle mamme della “Bottega dell’Arcobaleno”. Dai dibattiti è emerso che hanno ben chiaro i doveri, ma non i diritti, per loro è importante tutelare i diritti dei loro bambini mettendosi spesso in secondo piano. Da qui l’esigenza di approfondire e ampliare il percorso per far crescere in loro la conoscenza e la consapevolezza dei loro diritti, restituendo loro il ruolo di cittadino portatore di diritti.

L’Associazione impegnata dal 1985 nel comune di Catanzaro continuerà ad accogliere, ascoltare e sostenere,chi agli occhi della società, risulta essere ancora invisibile attivandosi in prima linea e sensibilizzando le Istituzioni.
A tal fine, invitiamo tutti coloro che desiderano contribuire alla costruzione di una società che metta al centro la salvaguardia dei diritti di tutta la comunità a unirsi a noi.

Più informazioni su