Quantcast

Fagà (Ande): Regione investa più risorse per la prevenzione alla violenza sulle donne

"Tutelare adeguatamente gli orfani a causa di crimini domestici"

I dati diffusi dal ministero degli interni sulla violenza di genere sono quando mai inquietanti – ricorsa Marisa Fagà dell’Ande Calabria -. Nei primi 11 mesi dell’anno in corso si registra +18% di cui il 5% avvenuto in ambito familiare- affettivo in particolare, per mano del partner o ex partner.

Questi riscontri impongono a tutti uno straordinario impegno in particolare le istituzioni devono adeguatamente migliorare i loro interventi. L’associazione ANDE a livello nazionale ha responsabilizzato tutti i ministri competenti. L’ANDE In Calabria ha inoltrato una specifica richiesta al Presidente della Giunta on. Roberto Occhiuto, al Presidente del Consiglio Filippo Mancuso, all’ Assessore a Welfare on Tilde Minasi perché siano investite più risorse per la prevenzione e l’incremento della rete dei servizi per fronteggiare questa sciagura.

Inoltre ha richiamato la loro attenzione nei confronti degli orfani di crimine domestici. I dati ci dicono che su 10 donne vittime di violenza quattro lasciano figli piccoli, la condizione nella quale si trovano a vivere è alquanto complessa, peculiare e bisognosa di interventi particolari.

La legge n. 4/ 2018 che tutela gli orfani a causa di crimini domestici introduce nuovi strumenti e ha colmato questo vuoto di tutela, ma le risorse delle DL n. 71 del maggio del 2020 sul piano finanziario non sono adeguate per corrispondere alla necessità di questi bambini. Molte regioni hanno messo in campo opportuni provvedimenti integrativi, l’ANDE chiede alla Regione di attivarsi in questa direzione per andare incontro ai diritti e ai bisognosi di questi sfortunati bambini”.