Quantcast

Sbarco di migranti a Simeri Crichi (CZ) foto

Si tratta di una cinquantina di persone tra afghani, iraniani e iracheni, tra cui donne e bambini. Sul posto i soccorsi previsti dal protocollo

Ancora uno sbarco sulla costa ionica catanzarese, stavolta l’approdo per una piccola imbarcazione a vela è stata la spiaggia di Simeri Crichi. Sono una cinquantina i migranti individuati intorno alle 8 di questa mattina in località Marincoli, al confine con il territorio di Catanzaro, a poche centinaia di metri dal mare.

sbarco migranti a Simeri mare
sbarco migranti a Simeri mare

Avevano provato a risalire a piedi il corso del fiume Alli, arrivando vicino la strada statale 106, dove sono stati riuniti per la prima assistenza. Sono di nazionalità afghana, iraniana e irachena, tra loro anche diverse donne e alcuni bambini. Tutti apparsi in buone condizioni di salute, i migranti sono stati sottoposti alle prime operazioni di fotosegnalamento e ai test anti-Covid previsti dai protocolli di sicurezza sanitaria.

sbarco migranti a Simeri mare

Alla macchina dei soccorsi coordinata dalla Prefettura hanno collaborato la Guardia Costiera, intervenuta anche per il recupero dell’imbarcazione, la Polizia di Stato e i carabinieri di Catanzaro e Sellia Marina, che hanno avviato le indagini, la Guardia di Finanza oltre ai sanitari del 118 e al personale del Comune di Simeri Crichi. I migranti sono stati quindi trasferiti a bordo di un pullman nel palazzetto dello sport del quartiere Corvo di Catanzaro, struttura messa a disposizione dal comune per le operazioni sanitarie prima del trasferimento in un centro di accoglienza.