Quantcast

“I lividi li faccio in palestra”, corteo contro la violenza sulle donne

"La violazione dei diritti umani più vergognosa"

Sport e sociale, insieme. Nella giornata dedicata alla violenza contro le donne si è tenuto un evento tra Catanzaro e Soverato con un corteo in diverse zone delle due città oltre ad un incontro in teatro per ribattere che lo sport può aiutare a ritrovare definitivamente la parità di genere e combattere la violenza contro le donne, definito dagli organizzatori come “La violazione dei diritti umani più vergognosa”.

lividi in faccia

“Consideriamo lo sport un grande alleato nella lotta contro la violenza, poiché da sempre contribuisce a diffondere tra l’opinione pubblica e, non di meno, tra i giovani, valori positivi nella relazione tra i sessi, basati sul rispetto reciproco, verso il raggiungimento di una possibile parità tra uomini e donne, realtà purtroppo ancora non esistente, a causa di differenze politiche, economiche e culturali che portano inevitabilmente ad ostacolare la partecipazione delle donne in diversi ambiti (sociale; politico; …). Questo potrebbe contribuire a far sentire la donna come una proprietà, considerandola spesso inferiore e non capace”.