Quantcast

Catanzaro: Salvatore e i presepi con le pietre di mare

Salvatore Bianchi, socio Ens da ben 63 anni realizza presepi artigianali con materiale interamente recuperato sul luogo marino in cui abita

Si avvicina il Natale e questo suscita in ciascuno di noi la forza di renderci protagonisti in famiglia, tra gli amici, nei luoghi dove viviamo anche attraverso l’arte. Salvatore Bianchi, socio Ens da ben 63 anni, ex dipendente IPOST, è il presepista Ens.

“La sua dedizione a questa nobile arte creativa – si legge in una nota stampa dell’Ente – inizia da quando era ragazzino. Oggi ancora come tanti anni fa, realizza con materiale interamente recuperato sul luogo marino in cui abita (pietre di mare) i suoi presepi che lasciano a fiato sospeso tutti quelli che si fermano ad ammirarli. Tutti nel circondario sanno che in questo periodo trovano Salvatore”.

È nella sua botteguccia artigiana, seduto e concentrato a costruire, case, ruscelli, paesaggi, gradinate, fontane, facendo parlare anche le pietre. In questi bellissimi e unici presepi quindi si trova di tutto per poter ammirare, emozionarsi, far rivivere i tanti piacevoli ricordi legati ai nostri Natali. Il Presidente della Sezione Provinciale di Catanzaro Serafino Mazza, i Dirigenti Provinciale Antonio Cosco e Giuseppe Scarpino formulano al socio Salvatore “le loro congratulazioni per la sua ‘Arte’ appassionata fatta di tenacia, spirito di giovinezza, ma anche di tanto lavoro. Un esempio per tutti di come la vita è Vita se ogni giorno riusciamo a riempirla di senso e di passione. Grazie, allora Salvatore per la tua fedeltà all’ENS e alla vita”.