Quantcast

Green pass rinforzato, riunione in Prefettura a Catanzaro: intensificare controlli

Avviata un’importante interlocuzione con le aziende del trasporto locale e regionale al fine di attivare una pianificazione dei controlli condivisa con le medesime aziendE

Più informazioni su

Si è tenuta questa mattina, in Prefettura di Catanzaro, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica volta ad esaminare i contenuti del decreto legge del 26 novembre 2021 n. 172 che, nel quadro delle misure di prevenzione e contenimento alla diffusione del virus COVID-19, anche in occasione delle prossime festività, ha introdotto ulteriori e più stringenti misure per contrastare l’aggravamento dell’emergenza epidemiologica.

“In particolare, -si legge in una nota stampa – il citato decreto legge ha introdotto il c.d. “Green Pass rafforzato”, ossia la certificazione verde rilasciata solo a coloro che sono vaccinati, guariti ovvero esenti da vaccinazione che, a decorrere dal 6 dicembre 2021 e fino al 15 gennaio 2022, sarà necessaria, anche in zona bianca, per accedere ai servizi di ristorazione al chiuso, spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive, attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, sagre, fiere, congressi, feste conseguenti a cerimonie civili o religiose, attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Ha, inoltre, esteso l’obbligo del possesso e dell’esibizione della certificazione verde per accedere ad ulteriori settori, rispetto a quelli originariamente previsti dal decreto legge n. 52/2021, quali alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale e servizi di trasporto pubblico locale. All’incontro, presieduto dal Prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta, hanno partecipato il Questore di Catanzaro con i responsabili delle specialità della Polizia di Stato, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nonché i rappresentanti dei comuni di Catanzaro, Lamezia Terme e Soverato, dell’ASP e dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Catanzaro.

Il Prefetto Cucinotta, preliminarmente, ha illustrato le direttive diramate dal Ministro dell’Interno nella videoconferenza tenutasi ieri alla presenza del Capo della Polizia e dei Comandanti Generali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. È stato, poi, definito un minuzioso sistema di controlli che verrà svolto quotidianamente dalle Forze di Polizia, con il contributo anche delle Polizie Locali, volto a verificare il rispetto dell’obbligo del possesso e della esibizione del green pass, sia nella sua forma “ordinaria” che in quella cosiddetta “rafforzata”, secondo quanto previsto dal d.l. n. 172/2021.

Tale sistema sarà calibrato sui singoli territori e trasfuso in un vero e proprio piano adottato dal Prefetto. Con specifico riferimento ai controlli è stato convenuto di prestare particolare attenzione anche ai luoghi della c.d. movida, nonché alle manifestazioni previste nel periodo natalizio. In tale senso è stato chiesto ai Sindaci di comunicare, con adeguato anticipo, le iniziative programmate, in modo da consentire la predisposizione di tutti i servizi a garanzia del rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus.

Alla riunione è seguito un incontro con i rappresentanti delle organizzazioni di categoria, finalizzato a sensibilizzare, per il loro tramite, gli esercenti al rispetto della normativa in parola, che li vede impegnati in primo luogo sui controlli nei confronti dei propri clienti. E ciò al fine di creare una sinergia che consenta il rispetto della normativa per contenere la pandemia permettendo, al contempo, in questo momento di feste natalizie particolarmente importante per tutta l’economia, lo svolgimento di ogni attività commerciale ed evitando, così, di incorrere in eventuali sanzioni e chiusure.

Sempre nella giornata odierna è stata avviata anche un’importante interlocuzione con le aziende del trasporto locale e regionale al fine di attivare una pianificazione dei controlli condivisa con le medesime aziende.
Il sistema di controlli delineato, che sarà operativo dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, andrà ad aggiungersi al preesistente sistema che vede coinvolti anche l’ASP e l’Ispettorato Territoriale del Lavoro nei controlli presso le aziende e con riferimento al personale dipendente di queste ultime.

A conclusione dell’incontro il Prefetto ha ringraziato tutti gli intervenuti ribadendo che solo attraverso la sinergia istituzionale il sistema “controlli”, così congeniato, potrà garantire la ripresa della c.d. normalità delle attività ma anche della socialità in questo periodo natalizio, scongiurando al contempo l’acutizzarsi della diffusione del virus. A tal proposito ha, infine, sottolineato l’importanza di un comportamento virtuoso anche da parte di tutti i cittadini, nel rispetto delle nuove regole che disciplinano l’accesso alle attività in questo delicato momento e di tutte le altre misure “ordinarie”, che si sostanziano nel rispetto del distanziamento, ove possibile, ovvero nell’uso della mascherina nel caso in cui si creino situazioni di affollamento sanità, all’approvazione della norma concernente l’integrazione fra le due importanti realtà”.

Più informazioni su