Quantcast

Sbarco a Simeri Mare, restano in carcere i due presunti scafisti

Per favoreggiamento di immigrazione clandestina in seguito allo sbarco di una cinquantina di migranti

Più informazioni su

Restano in carcere i due presunti scafisti turchi, il trentenne Ay Murat e il 38enne Balkan Can, arrestati da polizia e carabinieri per favoreggiamento di immigrazione clandestina in seguito allo sbarco di una cinquantina di migranti, giovedì scorso, sulla spiaggia di Simeri mare.

Nel corso dell’udienza di convalida, i due indagati, difesi dagli avvocati Enzo e Davide De Caro, hanno risposto a tutte le domande negando qualsivoglia responsabilità. Tra gli elementi di prova dell’accusa vi sono le dichiarazioni di due passeggeri migranti che hanno riconosciuto i due imputati, indicandoli come coloro che hanno guidato l’imbarcazione a vela fino alla spiaggia di Simeri crichi. La sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza ha portato, dopo la convalida dell’arresto, all’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere.

Più informazioni su