Quantcast

“Una scuola, un monumento, una città”: continuano le prenotazioni per le visite guidate del “vecchio” Convitto “Galluppi”

Appuntamento la prossima domenica con i piccoli ciceroni e Oreste Sergi Pirrò che illustrerà gli elementi storici e artistici più rilevanti dell’edificio

Ci sono già decine di prenotazioni per la visita guidata all’interno del Convitto “P. Galluppi” fissata per domenica 12 dicembre nell’ambito dell’iniziativa “Una scuola, un monumento, una città”. L’idea, fortemente sostenuta dalla dirigente Stefania Cinzia Scozzafava, è nata dalla volontà di far conoscere ai catanzaresi che non hanno avuto modo di entrarci mai, una struttura storica del capoluogo, nella quale si sono formati o hanno insegnato intellettuali di grandi valore. Saranno gli allievi – che incarneranno i panni di “piccoli ciceroni” a guidare i visitatori nei luoghi di interesse individuati. Ad accoglierli ci sarà l’architetto Oreste Sergi Pirrò che illustrerà, nel complesso, gli elementi storici e artistici più rilevanti dell’edificio. Tra questi l’attuale biblioteca, frutto di una sistemazione avvenuta durante il ventennio fascista. Per l’occasione, grazie alla collaborazione con la Biblioteca comunale “De Nobili” diretta da Michele Marullo, saranno esposti, tra le altre, delle copie di antichi regolamenti relativi alla vita interna del Convitto o quelli riguardanti l’ammissione a frequentare la struttura.

Da sottolineare il lavoro realizzato da alcuni allievi delle terze classi della scuola secondaria di I grado che hanno ideato delle paline informative con la tecnologia QR Code: basterà con il proprio telefonino scannerizzare i codici per ottenere notizie storiche in italiano, inglese e francese.

L’accesso all’edificio sarà possibile in piccoli gruppi – dalle ore 10 alle ore 12:30 e dalle ore 16:30 alle ore 19:00 – previa prenotazione che si potrà effettuare compilando questo form https://bit.ly/3xZg5f8. L’ingresso sarà possibile solo con green pass.

convitto p galluppi