Quantcast

Mongiardo (Confesercenti Catanzaro): dalla pandemia usciremo ma crisi economica spaventa

"Possiamo dire buon 2022 sull'aspetto della salute per tutti noi ma non possiamo girarci dall'altro lato e non urlare la nostra rabbia in questo momento storico"

Oggi il primo giorno del nuovo anno, come sempre si parte che slancio e visioni nuove, come se chiudendo il vecchio anno le cose si azzerano e si riparte, lo ricorda Vitaliano Mongiardo Presidente Confesercenti Catanzaro. – Invece ci ritroviamo un amara situazione che la capiremo nei prossimi mesi, l’aumento dell’energia luce e gas toccherà non solo le famiglie ma tutta la filiera dell’indotto di questo paese.

Chi fa impresa sia piccola che grande nel piano dei costi si vedrà la voce consumi schizzare alle stelle, la naturale svolta sarà quella di aumentare il costo sull’utente finale che già si ritrova con la mazzata in casa, questo porterà ad un inflazione che non gioverà al paese anzi, si perderà la qualità delle scelte e credo che oggi chi stava investendo sulla strada delle materie prime di qualità, prodotti eccellenti dovrà rivedere la sua posizione, si perde quello che di buono in questi anni si è fatto ma non risparmierà anche la grande distribuzione, il piccolo laboratorio insomma tutti.

La situazione pandemica passerà ne sono sicuro, ma da una crisi economica non si può uscire mi spaventa la situazione per il prossimo futuro, ma mi lascia veramente sbalordito il silenzio della politica che ha fatto passare con facilità questa decisione, avevano promesso misure importanti per attenuare lo sbalzo invece nulla, si nascondo dietro la paura ormai che è presente in questo paese, il covid esiste e la passiamo ma non è l’unico problema. Come associazione valuteremo nei prossimi giorni di prendere iniziative non si può stare a guardare. Possiamo dire buon 2022 sull’aspetto della salute per tutti noi ma non possiamo girarci dall’altro lato e non urlare la nostra rabbia in questo momento storico.