Quantcast

Un mese fa la scomparsa di Antonio Trotta, oggi il ricordo della Questura di Catanzaro

Santa Messa alla chiesa del Monte per il Commissario capo morto a dicembre

Antonio uomo e Antonio poliziotto ha lasciato un’eredità umana che oggi, in un momento così doloroso, ci consente di ringraziare Dio per avercelo dato anche se è difficile capire perché ce lo abbia tolto.

È stato questo il ricordo commosso che la Questura di Catanzaro ha rivolto alla memoria del commissario capo Antonio Trotta, ad un mese dalla sua scomparsa. A sintetizzare i sentimenti di riconoscenza, amicizia e tenerezza, il cappellano della Questura, Don Alessandro Nicastro, ed il dirigente della divisione anticrimine Antonio Turi.

Antonio Trotta
Antonio Trotta

Nella chiesa del Monte dei Morti, il Questore Maurizio Agricola, i dirigenti, funzionari e poliziotti hanno abbracciato teneramente una madre che ha avuto la forza di dire grazie, consolato un padre che trova nell’abbraccio dei colleghi quello di suo figlio, e accarezzato la compagna di vita di Antonio Trotta.

E se oggi nessuno trova un perché forse non resta davvero che rivolgere uno sguardo al cielo e ringraziare per tutto ciò che Antonio Trotta è stato.