Quantcast

Scuole nel mirino. Dopo il vandalismo in due plessi a fuoco auto di imprenditore che sta realizzando il nuovo Siciliani

A Maggio 2020 si era pensato di destinare l'immobile a sede della Guardia di Finanza

Più informazioni su

Le scuole nel mirino dei vandali e ora anche del racket. Per quanto gli episodi non siano legati tra di loro è innegabile che la criminalità, erroneamente qualificata come micro, ha alzato il tiro. L’ultima vittima di un incendio doloso, di cui certamente sono ancora da chiarire le cause, ma che ha tutto l’aspetto di essere doloso, è il titolare dell’impresa edile che sta realizzando i lavori di costruzione del nuovo liceo scientifico Siciliani nel quartiere Siano. (SOTTO I PEZZI SULL’INCENDIO DELAL SCORSA NOTTE E GLI ATTI VANDALICI DI LUNEDI’ IN DUE PLESSI SCOLASTICI DEL CENTRO)

Generico gennaio 2022

Notte di paura nel quartiere Siano di Catanzaro. In fiamme autovettura di un imprenditore edile

Atti vandalici in due scuole del centro di Catanzaro. Chiuse oggi e sino a tre giorni

 

Il titolare è di origine siciliana,  e con la sua impresa si era aggiudicato in via definitiva  i lavori di realizzazione della scuola, continuando  ad andare avanti, nonostante per un momento, esattamente a maggio 2020, sembrava che la destinazione del nuovo edificio dovesse essere diversa e cioè sede regionale della Guardia di Finanza. (IN BASSO I PEZZI DI MAGGIO 2020 QUANDO LA SEDE DEL LICEO FU AL CENTRO DI UN ASPRO DIBATTITO)

Consiglio provinciale, fabbricato inizialmente destinato al “Siciliani” sarà nuova sede regionale comando Gdf

Edificio nuovo liceo scientifico a Siano sarà sede Gdf, gli studenti: scippo della Provincia

Le proteste sollevate hanno portato il consiglio provinciale a rivedere le intenzioni e tornare sulla scelta precedente. (IN BASSO UN PEZZO DEL 2016 ALL’EPOCA I LAVORI NON ERANO STATI ANCORA AVVIATI)

Nuovo liceo Scientifico, quell’opera mai realizzata

La scorsa notte il gesto criminale che probabilmente non ha a che fare  con la destinazione  dell’immobile, ma che non può non riportare alla mente la triste stagione degli attenti intimidatori ad imprenditori, tutti di una stessa matrice, se pur con le sue diverse diramazioni, che le successive operazioni, condotte dalle forze dell’ordine e coordinate dalla DDA di Catanzaro, hanno rivelato.

E soprattutto non può far pensare che questa sia stata per le scuole di Catanzaro una settimana nera.

 

 

Più informazioni su