Quantcast

Pronto soccorso Catanzaro “affollato” da detenuti e guardie penitenziarie

Troppi ingressi in arrivo dalla casa circondariale anche quando non sarebbe necessario

Più informazioni su

Da qualche giorno c’è un fenomeno che pare ingolfare il Pronto soccorso dell’ospedale Pugliese, più di quanto già non sia messo a dura prova dalle circostanze quotidiane.

Dall’infermeria della casa circondariale infatti vengono portati detenuti che in realtà, stando a quanto dicono gli addetti ai lavori, potrebbero essere curati direttamente in carcere.

Alcuni di questi manifestano sintomi per patologie che non necessitano di un passaggio in ospedale. Per ogni detenuto poi è chiaro che ci sono più agenti di polizia penitenziaria, che loro malgrado, devono seguire i protocolli imposti finendo per affollare e a volte ingolfare il presidio.

Circostanze queste che presto verranno portate all’attenzione del management al fine di regolamentare una situazione che rischia di sfuggire di mano se non adeguatamente governata.

Più informazioni su