Quantcast

Ordine farmacisti “soprassiede” su procedimenti penali ma sospende i non vaccinati

Il consiglio direttivo comunica ai suoi iscritti che al momento ci sono 10 posizioni al vaglio della Procura, per cui si attendono i tempi della giustizia e 5 professionisti sospesi

Dieci procedimenti aperti a carico di altrettanti professionisti, iscritti all’ordine dei farmacisti di Catanzaro, siano essi indistintamente titolari o collaboratori di farmacie, esercizio di vicinato ( parafarmacie), o di corner.

Dieci procedimenti sui quali l’ordine stesso decide di “soprassedere” poichè, nonostante siano stati aperti, sono stati poi stati sospesi per l’intervento delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Catanzaro per reati diversi.

Catanzaro, false ricette mediche: 6 indagati per truffa (I NOMI)

E’ questa la spiegazione che i componenti del Consiglio direttivo dell’ordine dei Farmacisti ha messo nero su bianco per rispondere, è scritto nella nota datata 19 gennaio e inviata a tutti gli iscritti, a chi chiedeva spiegazioni e richiami al codice deontologico.

Un garantismo che l’ordine intende estendere anche a quei procedimenti di cui si è venuti a conoscenza più di recente e che sono, si legge ancora nella circolare, in fase di istruttoria, prevedendo l’audizione dei diretti interessati.

Si ricorda ancora ai professionisti che, in quanto incaricati di pubblico servizio, hanno il dovere di denunciare qualsiasi comportamento contrario alla legge e qualora la denuncia, riconoscibile e firmata, venga fatta all’ordine nelle forme previste, è lo stesso ordine a provvedere alla denuncia.

Garantismo giusto e legittimo in uno Sato di diritto, ma che, come esposto nella circolare appare quanto meno contraddittorio nell’utilizzo, almeno secondo l’interpretazione logica e letterale della formulazione utilizzata.

La nota infatti si conclude con la precisazione che 5 farmacisti sono stati sospesi per aver contravvenuto alle regole sulla vaccinazione anti Covid- 19.

Due farmacisti no vax operavano a Catanzaro Sud: scoperti dai Carabinieri

Decisione in linea con quella degli altri ordini professionali o categorie di pubblici dipendenti, sulla quale in questo preciso momento storico non è possibile dare una valutazione di merito, poichè le esigenze dettate dall’emergenza prevalgono sugli interessi dei singoli, ma che, letta nel complesso della circolare in cui è stata scritta appare contraddittoria, poichè in presenza di indagini penali, ancorchè nella fase preliminare, l’ordine attende i tempi della giustizia, che non sono certo noti per la celerità, mentre per ciò che concerne la questione della mancata vaccinazione, pur rilevata a seguito di indagini coordinate dall’autorità giudiziaria, decida di agire in fretta.

Farmacisti non vax scoperti a Catanzaro: decretata sospensione di uno dei due

E’ probabile che chi ha sollecitato una risposta scritta su questi aspetti si senta soddisfatto di una risposta che però, in punto di diritto e di garantismo appunto, non sembra così netta e delineata.