Al Centro Calabrese di Solidarietà un corso di informatica di base per gli ospiti della comunità

Uno dei numerosi laboratori che il Centro offre affiancamento al percorso terapeutico/educativo per un completo reinserimento nella società.

Una opportunità per conoscere e maneggiare con disinvoltura i meccanismi ostili dell’informatica, elementi di base della materia e di approfondimento sulla gestione dei files, sull’utilizzo di programmi con l’ausilio del sistema operativo Microsoft Windows. Si tratta di una delle tante attività, un’altra preziosa opportunità di crescita, offerta dal Centro Calabrese di Solidarietà, Ente no profit – presieduto da Isolina Mantelli – che opera nel campo del disagio e dell’emarginazione giovanile, attraverso l’accoglienza, il prendersi cura e l’attivazione di azioni di reinserimento di sociale di soggetti svantaggiati quali, donne vittime di violenza, tossicodipendenti, alcooldipendenti, giovani disagiati e famiglie.

Il corso di informatica di base, è uno dei numerosi laboratori che il Centro Calabrese di Solidarietà offre, agli ospiti presenti in comunità, in affiancamento al percorso terapeutico/educativo per un completo reinserimento nella società.

Il corso, che si svolge nell’aula informatica della sede accreditata alla formazione professionale, ha una durata di 40 ore e ha l’obiettivo di offrire ai partecipanti un corso per imparare ad usare il computer e acquisire conoscenze e strumenti necessari per accedere con più facilità a lavoro e servizi, allo scopo ultimo di favorire il processo di inclusione.

Attraverso un linguaggio semplice e non specialistico i partecipanti potranno apprendere il funzionamento generale del computer e capire come sono organizzate le informazioni.