Distrutta targa Malacaria, Casalinuovo: fatto grave che indigna

Sembra voler cancellare la memoria storica della città

Un fatto grave e che indigna, la distruzione della targa in ricordo della morte dell’operaio antifascista Giuseppe Malacaria, in piazzetta della Libertà. Un gesto vandalico che sembra voler cancellare la memoria storica della città, il ricordo non soltanto di chi morì manifestando per un’idea ma anche di un segmento di storia essenziale della città e della regione. È da auspicare che l’amministrazione comunale provveda al più presto alla riapposizione della targa commemorativa e che i responsabili del grave atto siano individuati e assicurati alla giustizia.

Aldo Casalinuovo candidato a sindaco