Quantcast

Pineta di Siano, presentato un primo piano di messa in sicurezza di alberi e piante

Stamattina riunione operativa in Comune. Lavori fino all'estate. Investimento per 500mila euro. La soddisfazione del sindaco Abramo

Un progetto che prevede un investimento da 500mila euro per la messa in sicurezza degli alberi e delle piante instabili nella Pineta di Siano realizzato in collaborazione fra l’amministrazione comunale, Calabria Verde e l’Ordine dei dottori Agronomi e Forestali della Provincia.

Gli interventi, – si legge in una nota del Comune – che partiranno entro il mese di marzo e verranno conclusi prima dell’estate, sono stati discussi nel dettaglio nel corso di una riunione operativa che si è tenuta questa mattina a Palazzo De Nobili.

All’incontro hanno partecipato il sindaco Sergio Abramo, il capo di Gabinetto Antonio Viapiana, il dirigente del settore Ambiente Giacinto Ciappetta, il commissario straordinario di Calabria Verde Giuseppe Oliva, affiancato dal responsabile unico del procedimento Felice Meta e dal direttore dei lavori Giuseppe Mancuso, il vicepresidente dell’Ordine degli Agronomi e Forestali Alessandro Tallarico.

L’operazione a ciclo chiuso prevede il recupero della parte vegetale e ha ricevuto il nulla osta della Regione perché finalizzata all’eliminazione dei pericoli di dissesto idrogeologico in alcune delle aree bruciate – un totale di cinque ettari a ridosso della strada e a cavallo dell’area attrezzata – in modo da ripristinarne la fruibilità in piena sicurezza.

I lavori, finanziati con risorse proprie di Calabria verde, riguarderanno il taglio delle piante instabili, la messa in sicurezza degli alberi, la triturazione delle piante che verranno riversate a ridosso dei tronchi per la ripiantumazione con semi di sughero, essenze quercinee e leccio in modo da rispettare la biodiversità e altri interventi di specialistici di copertura del suolo.

L’amministrazione, Calabria verde e l’Ordine degli Agronomi e Forestali hanno anche deciso di istituire un coordinamento per monitorare costantemente le operazioni che sono le uniche, a rigor di legge, che possono essere eseguite in questo momento dopo il gravissimo incendio dell’agosto scorso.

“La sinergia interistituzionale ci consente di ottenere un primo, importante passo che consentirà, entro l’estate, di restituire ai catanzaresi una fruizione sicura delle aree storicamente più frequentate nella Pineta di Siano – ha sottolineato Abramo -. Lo avevamo assicurato non appena era stato spento l’incendio e l’abbiamo fatto, insieme a Calabria Verde e all’Ordine degli Agronomi e Forestali, senza lesinare impegno e risorse in base, ognuno, alle proprie competenze e capacità per cui ritengo doveroso ribadire la valenza di questa partnership finalizzata a proteggere e tutelare la nostra Pineta”.

“Mantenendo fede agli impegni assunti immediatamente dopo l’incendio del 9 agosto scorso che ha colpito il Parco Li Comuni, abbiamo voluto condividere questo progetto realizzato dall’azienda Calabria Verde con il Comune di Catanzaro consapevoli dell’importanza che la funzionalità, la fruibilità in sicurezza e il ripristino di questo polmone verde rappresentano per la cittadinanza di Catanzaro – ha affermato il commissario straordinario Oliva -. Avevamo già concluso da tempo gli interventi nel rispetto dei tempi dettati dalla natura, e grazie ad un monitoraggio sul campo siamo potuti intervenire sulle specie arboree in maniera adeguata, e questo dopo il lungo e complesso lavoro di bonifica condotto nel Parco Li Comuni. Questo progetto rappresenta un punto di partenza: Calabria Verde garantirà la propria vigilanza anche attraverso l’istituzione di un vero e proprio Osservatorio per la tutela del Parco, come proposto questa mattina durante la riunione