Lis, plauso del consigliere Russo per la proposta di Mancuso

La sua azione va dunque accolta con estremo favore e servirà a colmare una storica lacuna garantendo alla Lingua italiana dei segni e ai diritti delle persone non udenti il giusto riconoscimento in termini di diritti

Dal consigliere comunale Danilo Russo (Catanzaro da vivere), il plauso che lo stesso ha rivolto alla proposta del presidente Filippo Mancuso sull’istituzione di una legge regionale che dia maggiore impulso nel territorio alla Lingua dei segni italiana (Lis) e ampli il riconoscimento anche su territorio regionale dei diritti di cittadinanza delle persone sorde.

“Il presidente Mancuso si è sempre dimostrato, nella sua azione politica e istituzionale, attento alle esigenze dei cittadini e delle disabilità e ancora una volta lo ha fatto concretamente intervenendo all’assemblea regionale dell’Ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordi coordinata dal presidente Antonio Mirijello e dal segretario Daniele Lettieri. La sua azione va dunque accolta con estremo favore e servirà a colmare una storica lacuna garantendo alla Lingua italiana dei segni e ai diritti delle persone non udenti il giusto riconoscimento in termini di diritti e accessibilità”.