Quantcast

Belcastro, danni ad un capannone del primo cittadino

I malviventi non hanno portato via nulla

Più informazioni su

L’antefatto è di quelli che fanno male non a un singolo cittadino e neppure a un solo nucleo familiare, ma getta fango su un’intera comunità. La notte scorsa, domenica 20 marzo 2022,  ignoti hanno forzato e poi divelto  le tre entrate di un capannone agricolo, deposito  situato all’ ingresso dell’ abitato di Belcastro e di proprietà della moglie del primo cittadino Antonio Torchia. Dettaglio non proprio  trascurabile: i malviventi non hanno portato via nulla dal luogo dei danneggiamenti  e ci  sta che  il gesto si possa configurare come atto  minatorio all’ indirizzo del  primo responsabile del borgo di origini  medievali.

La legalità non è né di destra o di sinistra , sta dalla parte di tutti: Belcastro puo’ e deve condannare, senza indugi e perifrasi,  comportamenti inurbani e  non consoni al viver civile.

Più informazioni su