Quantcast

Accusata di essere una falsa cieca, chiuse indagini a carico di una 75enne

Per anni ha percepito pensione Inps. L'ipotesi è di truffa aggravata. E' difesa dai legali Domenico Viscomi e Rossella Sinopoli

Più informazioni su

Truffa aggravata. Con questa accusa Anna Maria De Fazio catanzarese 75 anni è indagata dal maggio 2018 perchè secondo la ricostruzione per anni avrebbe finto di essere cieca per essere riconosciuta tale dall’Inps percependo perciò la pensione di invalidità. Oggi il sostituto procuratore di Catanzaro Irene Crea, titolare del fascicolo, ha disposto la chiusura delle indagini nei confronti della donna difesa dagli avvocati Domenico Viscomi e Rossella Sinopoli. 

Il 4 maggio 2018 in seguito a indagini dei Carabinieri della stazione di Catanzaro Lido le era stato notificato un decreto di sequestro preventivo per un valore di oltre 200.000 euro, emesso dal GIP del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica per la somma percepite “indebitamente” negli anni come trattamento pensionistico

Il decreto era poi stato sospeso dal Tribunale del Riesame che aveva definito le mansioni che erano svolte dalla donna e  riprese da telecamere  “attivita’ ripetitive collaudate da anni” quindi di fatto compatibili con lo status di cieco. Oggi la chiusura delle indagini. 

La donna avrà venti giorni di tempo per chiedere di essere interrogata dal pm, rilasciare dichiarazioni spontanee, depositare memorie difensive prima che il giudice di chiedere o meno il rinvio a giudizio. 

Più informazioni su