Quantcast

L’Associazione Nuvola diventa realtà, l’inaugurazione a Sellia Marina foto

Il sodalizio ha come mission l’inclusione dei soggetti con autismo e disabilità cognitive di vario genere

Più informazioni su

Ha ufficialmente aperto le proprie porte questo pomeriggio a Sellia Marina l’Associazione Nuvola: associazione no profit che ha come mission l’inclusione dei soggetti con autismo e disabilità cognitive di vario genere.

Il sodalizio tra Enza Falbo, mamma di un bimbo autistico e presidente della consorteria, e gli altri genitori e operatori viene stretto a dicembre dello scorso anno; l’obiettivo era creare un luogo in cui, soprattutto i più piccoli, potessero venire stimolati a sviluppare le proprie autonomie personali, domestiche e sociali in un ambiente che fosse il più familiare possibile e con l’ausilio di esperti dell’autismo. E ci sono riusciti: l’Associazione ha inaugurato oggi la sede in via Bologna, località Calabricata a Sellia Marina, in una casa, una casa vera, con tanto di giardino in cui poter correre e giocare, cucina per i laboratori, sala relax ed un programma che prevede escursioni, giornate dello sport e tanto altro. Inoltre, grazie alla collaborazione con imprese ed enti presenti sul territorio, i più grandi potranno svolgere attività di preparazione all’inserimento lavorativo.

«Questo è un giorno speciale per noi e per tutta la comunità selliese» sono state le parole della Falbo. «L’Associazione Nuvola nasce con l’intento di aiutare bambini e ragazzi affetti da disturbi dello spettro autistico e del neurosviluppo e le loro famiglie – ha continuato il presidente -. Il nostro sogno è quello di diventare presto un punto di riferimento importante e di riuscire a trasmettere a questi bambini tutto l’entusiasmo e l’amore con cui abbiamo dato inizio a questa avventura. Non è stato facile, è vero, ma vedere tutti i nostri progetti prendere forma pian piano ci spinge a cercare di realizzare sempre qualcosa di più. Vogliamo regalare un sorriso a questi bimbi speciali ed alle loro famiglie».

All’evento erano presenti il primo cittadino di Sellia Marina Francesco Mauro, quello di Cropani Raffaele Mercurio, i parroci Don Raffaele e Don Giuseppe, i rappresentanti delle associazioni Oltre l’autismo di Catanzaro e Lamezia Terme, Caritas Diocesana di Crotone, Ludoteca inclusiva Casa di Julia sempre di Crotone e delle altre associazioni selliesi: Trischene, Eschilo, Sergio Mirante, Futura, Avis, Idea Giovane, Officina delle Idee e la Pro Loco, oltre ad altre autorità locali e non.

La serata si è conclusa con una sorpresa speciale: un mini concerto tenuto da Mimmo Cavallaro in onore del piccolo Mattia, suo fan.

Più informazioni su