Quantcast

Taverna, una cerimonia per ricordare le vittime del lavoro

Promossa dall'Amministrazione comunale con  l'associazione "Taverna radici e altro"

Più informazioni su

Memoria e responsabilità. Sono state le parole chiave della commemorazione delle vittime del lavoro, in particolare del ricordo dei morti del lago Ampollino. L’iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione comunale di Taverna, di concerto con  l’associazione “Taverna radici e altro”, presidente Nadia Pullano.

Era il 1954, quando morirono otto operai nelle acque gelide e lacustre precipitando con un camion. Ecco i nomi delle vittime del lavoro: Salvatore Luigi Godino,  Luigi Barberio, Luigi Pullano, Rosario Palermo, Carmine Pullano, Luigi Godino, Giovanni Siniscalchi, Carmine Nania.

Più informazioni su