Quantcast

Porto Catanzaro, via libera installazione pontili dopo aggiudicazione definitiva alla Carmar

Firmata la determina dirigenziale alla conclusione del lungo iter 

Più informazioni su

    Con atto 1453 del 25 maggio 2022 il dirigente ingegnere Giacinto Ciappetta, anche responsabile del procedimento, ha firmato la determina di assegnazione definitiva in concessione di due aree demaniali marittime per l’installazione di pontili galleggianti per l’ormeggio di imbarcazioni e natanti da diporto nel porto di Catanzaro alla crotonese società Carmar, sotto le riserve di legge.

    Nella premessa il dirigente ricostruisce la lunga vicenda amministrativa che partendo dall’indizione della prima procedura di evidenza pubblica per l’individuazione di nuovi concessionari all’interno del porto del giugno 2020 si è trascinata, attraverso assegnazioni, duplicazioni e sospensioni in autotutela fino all’ultima tappa del febbraio 2022, dopo il terzo procedimento di gara, la non sussistenza di un’offerta valida. Ciononostante, permanendo “l’interesse pubblico del Comune alla continuità della funzionalità della struttura portuale fornendo alla collettività il relativo servizio”, l’Amministrazione Comunale ritiene “improcrastinabile l’utilizzazione, anche parziale, del porto a fini turistici ed un uso ordinato dello specchio acqueo e dell’intero ambito portuale allo scopo di ormeggiare in sicurezza le unità navali da diporto e da pesca che da più tempo non usufruiscono di un servizio essenziale ed in sicurezza”.

    Nella considerazione che l’unica ditta avente i requisiti necessari, esclusa dalla procedura solo per la mancata presentazione della garanzia provvisoria secondo quanto previsto dal disciplinare di gara era proprio la Carmar srl, con determina dirigenziale a contrarre numero 682 del 9 marzo 2022) si era ricorso alla trattativa privata diretta, per entrambi i lotti, con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, da valutare mediante l’attribuzione di un punteggio agli elementi qualitativi ed economici.

    Dopo la nomina della commissione giudicatrice (presidente il dirigente del settore Grandi opere ingegnere Giovanni Laganà, componenti gli architetti Francesco Grandinetti e Giuseppina Pezzano, nonché la dottoressa Simona Celia), con determina 1062 del 15 aprile 2022 si era proceduto ad aggiudicare provvisoriamente l’assegnazione temporanea in concessione delle due aree demaniali marittime, subordinando l’assegnazione definitiva alle verifiche e ai riscontri sul possesso dei requisiti richiesti dalla Stazione appaltante e dichiarati in sede di presentazione dell’offerta dalla ditta Carmar.

    Mentre le numerose verifiche sono state effettuate presso le autorità e agli indirizzi competenti, e si è in attesa che si abbia riscontro della verifica presso la Banca dati nazionale antimafia, la Commissione considera che “l’efficacia dell’aggiudicazione definitiva può essere disposta, sotto riserva di legge e condizione risolutiva, fintanto che dalla Bdna non perverrà l’esito della verifica antimafia richiesta e che in caso di esito negativo, questo Comune provvederà alla revoca della presente aggiudicazione”. La Commissione considera che “l’imminenza dell’avvio della stagione estiva comporta procedere con urgenza, sotto riserva di legge e con condizione risolutiva da inserire nelle Concessioni, ai sensi dell’art. 92, comma 3, anche in assenza dell’informazione antimafia”; che “non è stato completato lo smontaggio dei pontili esistenti negli specchi d’acqua, a carico della precedente ditta, sarà cura del Concessionario “Carmar s.r.l.” provvedervi prima del montaggio dei nuovi pontili, con spese a carico dell’Amministrazione Comunale sulla base della polizza escussa, ai sensi di quanto stabilito nel Capitolato d’Oneri”.
    In conclusione, la determina odierna prende atto delle verifiche effettuate, dichiara l’efficacia dell’aggiudicazione definitiva in attesa del controllo antimafia già avviato “e che in caso di successivo esito negativo, questo Comune provvederà alla revoca della presente aggiudicazione, per ciò che attiene l’affidamento in Concessione delle due aree demaniali marittime, per l’installazione di pontili galleggianti nel porto di Catanzaro Marina, individuate quale lotto 1) CdM Est, e lotto 2) CdM Ovest”.
    Si può pertanto procedere alla sottoscrizione delle relative concessioni demaniali e al completamento dello smontaggio dei pontili esistenti. 

    Più informazioni su