Quantcast

Epatopatia dopo intervento chirurgico, due medici saranno processati

I fatti risalgono al dicembre 2016. Il capo di imputazione però dovrà essere riformulato

Più informazioni su

Il processo dovrà celebrarsi: l’operato dei medici A.P. e A.G. dovrà essere accertato in giudizio.
Così ha deciso il Presidente della Sezione GIP-GUP del Tribunale Penale di Catanzaro  A. Battaglia
relativamente alla vicende che risale a oltre cinque anni anni fa. Coinvolto nel dicembre 2016 il sig. M.D. di Sersale che dopo tre giorni dall’intervento chirurgico eseguito dai medici  doveva ricorrenze alle cure dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, dove gli veniva diagnostica “Sepsi grave, insufficienza renale acuta, steatosi epatica.”.

Affidatosi allo Studio legale Greco di Sersale, il sig. M.D. ha deciso di denunciare i fatti alla Procura della Repubblica di Catanzaro; la quale, in seguito a perizia medico legale d’ufficio e alle indagini del caso, ha chiesto l’archiviazione al Tribunale.

Non condividendone i motivi lo Studio Legale Greco ha fatto subito opposizione, accolta dal Tribunale di Catanzaro che ha ordinato all’Ufficio di Procura l’integrazione delle indagini.
Successivamente alle indagini ordinate dal Tribunale, la Procura della Repubblica ha richiesto per la seconda volta l’archiviazione.

Anche questa volta pronta è stata l’opposizione del sig. M.D. di Sersale.
In conclusione, accogliendo le motivazioni discusse dallo Studio Legale Greco alla pubblica udienza del 6 maggio scorso, il Presidente GIP dott. Battaglia ha ordinato al Pubblico Ministero di formulare il capo di imputazione entro il termine di giorni dieci, per poi dare inizio al processo penale che sarà celebrato davanti al tribunale penale di Catanzaro.

Più informazioni su