Quantcast

Andali, trova dimora l’albero di Giovanni Falcone foto

Piantumato l' albero della legalità dedicato al giudice siciliano ucciso da Cosa Nostra il 23 maggio 1992

Un segno, un simbolo, un monito. L’ albero di Giovanni Falcone trova dimora presso Istituto comprensivo “Corrado Alvaro”  di Petronà, dirigente scolastico Isabella Marchio. Oggi, 27 maggio 2022, nello spazio adiacente la scuola di Andali, è stato piantumato l’ albero della legalità dedicato al giudice siciliano ucciso da Cosa Nostra il 23 maggio 1992.

Nulla di improvvisato: la talea, specie ficus macrophillus, è geneticamente simile all’ albero dedicato a Palermo a Giovanni Falcone ed è stata regalata alla comunità educante petronese dai Carabinieri della Biodiversità di Catanzaro.

Per l’occasione, gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado di Andali, referente di plesso Sonia Grande, hanno esternato le loro riflessioni in tema di legalità con pensierini, cartelloni e drammatizzazioni.

Alla manifestazione ha preso parte il primo cittadino di Andali Piero Peta che ha invitato i discenti andalesi  “a stare sempre dalla parte dell’onestà, del bene, della solidarietà”.

Si chiude così nei paesi di Andali, Cerva e Petronà una fruttuosa settimana dedicata, nei tre paesi presilani, all’educazione alla  legalità. Non ci si è limitati però alle parole: espressa solidarietà e vicinanza, per mezzo di  significative lettere scritte dagli studenti , anche al magistrato della Dda Nicola Gratteri.