Quantcast

Rissa quartiere Lido, Fsp: “Si inverta la rotta nei quartieri dove si manifestano tali fenomeni”

"La politica che si appresta a governare la città deve invertire la rotta e non può più delegare il controllo del territorio alle sole forze dell’ordine"

“Collaborare e non delegare. È di questo che i poliziotti della Questura di Catanzaro, e più in generale le Forze dell’Ordine, hanno bisogno nella loro attività quotidiana di contrasto alla delinquenza.” Lo dichiara la Segretaria Provinciale del Sindacato Fsp Polizia di Stato, nel commentare la notizia dell’individuazione e della denuncia di alcuni giovani tutti di etnia rom resisi responsabili di una rissa nel centro del quartiere Lido lo scorso mese.

“La politica che si appresta a governare la città – dice la Federazione Sindacale di Polizia catanzarese – deve invertire la rotta e non può più delegare il controllo del territorio alle sole forze dell’ordine. L’individuazione da parte degli operatori delle “Volanti”, l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, dei responsabili dell’aggressione di un mese fa è la dimostrazione tangibile che una parte dello Stato, sempre la stessa e sempre quella “in divisa”, è ben presente e risponde con immediatezza.

Pur nella solitudine quasi totale, dovuta ad una purtroppo omertà diffusa della gente, i poliziotti hanno condotto un lavoro serrato senza risparmiarsi e i loro riscontri hanno trovato conforto nelle iniziali decisioni dell’autorità giudiziaria. Lo Stato, quello “in divisa”, esiste, è presente ed operativo. Al futuro sindaco chiediamo la stessa identica forza di presenza e di azione, perché una città si governa collaborando con le parti buone e non delegando. Ai colleghi impegnati – conclude l’Fsp Polizia di Stato – quotidianamente a costo di sacrifici personali vanno i nostri non scontati complimenti per il lavoro svolto.”