Quartiere Pistoia, incuria nel parco giochi dedicato a Falcone e Borsellino

I residenti ne chiedono la riqualificazione per renderlo vivibile, funzionale e inclusivo

Se c’è una cosa tra le tante a cui la neo eletta ammirazione comunale dovrà pensare è, certamente, il recupero degli spazi verdi comuni, di quei parchi e giardini che un tempo erano luoghi accoglienti e ora sono abbandonati a se stessi. C’è l’incuria della pineta di Giovino dove le staccionate cadono a pezzi ad esempio, ma non solo, perché nelle periferie, soprattutto quelle a Sud, i ragazzi e i bambini hanno difficoltà a frequentare quella che fino a qualche anno fa era una bella area gioco.

Generico giugno 2022

Nel quartiere Pistoia, il parco dedicato a Falcone e Borsellino e riqualificato nel 2011 è oggi in completo stato di abbandono:”L’area è piena di rifiuti, bottiglie rotte, erba alta due metri, tutto è abbandonato a se stesso – ha detto il signor Vitaliano Corasoniti residente in quella zona – da genitore non posso lasciar giocare tranquillamente i miei figli perché ho paura che possano farsi male, così devo spostarmi in altre zone della città per farli stare un po’ all’aperto.”

Generico giugno 2022

Le immagini sono chiare, il degrado del parchetto che doveva ridare vita ed energia positiva ai ragazzi del quartiere ora è impraticabile. La riqualificazione di questo spazio pubblico è per i giovani e le loro famiglie importante, rendere spazi verdi come questo belli e inclusivi, dotarli di arredi decorosi e in grado di poter essere utilizzati anche da persone con disabilità è necessario per far vivere bene chi abita nelle periferie e l’intera città.

Generico giugno 2022