Aumentano le denunce di imprenditori del centro per la presenza di stranieri che delinquono

I fenomeni rientrano nella sfera della microcriminalità ma generano insicurezza nella gente

Più informazioni su

    Il progressivo spopolamento del centro storico della città, oltre che a delle conseguenze economiche , ha portato anche ad una diminuzione del controllo sociale.

    Appartamenti rimasti vuoti per molto tempo e che oggi sono oggettivamente degradati, vengono fittati per pochi soldi per lo più a stranieri , con regolare permesso di soggiorno, ma spesso trovati a delinquere per poche decine di euro. E se nel quartiere marinaro il problema è quello creato da una microcriminalità catanzarese ma identificabile con l’appartenenza al gruppo di etnia rom ormai stanziale in città, nel centro storico la sicurezza urbana è spesso messa in pericolo da soggetti stranieri che intimoriscono, rubano, delinquono. Sono decine gli esposti dei commercianti ed i soggetti individuati dalle forze dell’ordine sono sempre gli stessi. Fermati e denunciati, tornano però liberi di circolare poiché, se pur nella discrezionalità che contraddistingue l’azione giudiziaria, questa è soggetta a delle regole che non consentono di procedere oltre ciò che viene fatto.

    Quale è dunque la soluzione? In punto di diritto nessuna che non sia stata già assunta da parte dell’autorità giudiziaria a seguito dell’attività delle forze dell’ordine. Ma questo non basta perché i cittadini si sentano sicuri a casa loro, nei loro esercizi commerciali, laddove insomma nessuno dovrebbe entrare con la forza creando situazioni di violenza anche se solo psicologica o per pochi euro. La sicurezza urbana diventa una priorità non più rinviabile perché una città, al netto delle situazioni che possono crearsi a prescindere, diventi una città normale.

    Più informazioni su