Un anno fa ci lasciava mons. Antonio Cantisani, il vescovo che ha instaurato un patto di amore con la città

"Noi vogliamo continuare a ricordarlo con immutato affetto"

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo

Un anno fa moriva Sua Eccellenza Antonio Cantisani, uno dei più grandi vescovi che la città di Catanzaro abbia avuto. Nella sua intensa attività pastorale e cristiana nel capoluogo calabrese, in mezzo al suo popolo con cui condivise sempre dolori e gioie, ansie ed attese, ebbe la capacità di fare subito breccia nel cuore della gente comune con la quale legava in particolar modo.

Noi vogliamo continuare a ricordarlo con immutato affetto, con profonda ammirazione e grande rispetto e cogliamo l’occasione per portare a conoscenza di molti nostri concittadini che l’indimenticabile presule attualmente riposa nel Cimitero principale di via Paglia nella cappella dell’Arcidiocesi di Catanzaro che si trova nei dintorni del nuovo obitorio.

Chi scrive si reca spesso in tale sito a rendere omaggio e per rivolgere una preghiera all’amato vescovo che proprio il 1° luglio del 2021 ha abbandonato la vita terrena.

Per capire la grandezza di questo “mitico” figlio adottivo catanzarese che si è speso tanto per la nostra città si consiglia di leggere il libro Un patto di amore con la città –  Interventi di Mons. Antonio Cantisani sui problemi di Catanzaro – Edizioni Vivarium. Questa importante opera dovrebbe servire come guida di programmazione e progettualità della Catanzaro del futuro e certamente sarebbe molto utile agli amministratori comunali catanzaresi da poco eletti.

In poche parole bisogna fare tesoro dell’insegnamento di un uomo di Cristo che con la sua sapienza ed esperienza ha avvantaggiato la comunità catanzarese nella quale ha lasciato una traccia indelebile.

ASSOCIAZIONE CULTURALE
PETRUSINU OGNI MINESTRA

Più informazioni su