Slc Cgil Calabria: ‘Dolore per la scomparsa di Gioacchino Lamanna, impareggiabile maestro e persona amabilissima’

'Antidivo per eccellenza, ma Catanzaro dovrebbe raccogliere e mettere in mostra le sue opere'

“Gioacchino Lamanna ci ha lasciati! Uomo ed artista di grande valore, amato e rispettato da chi ha avuto l’opportunità di conoscerlo e apprezzarne le doti umane e professionali. La gentilezza e la semplicità del suo essere uomo e pittore ne rispecchiavano il carattere e i tratti distintivi che lo rendevano persona unica e amabilissima.

La sua arte cristallina si sovrapponeva alla sua personalità  schietta e ne rappresentava il carattere in ogni suo tratto essenziale. Oltre che per la pittura, in cui divenne un impareggiabile maestro, sono in tanti a ricordare la sua passione giovanile per la cultura fisica che gli valse la nomea di ‘Gigante buono'”. Questa le parole di Saverio Ranieri, segretario regionale della Slc Cgil Calabria, in ricordo di Gioacchino Lamanna.

“La Slc Cgil Calabria – continua Ranieri, si stringe al profondo dolore della sua amata moglie Barbara e degli adorati figli. Addio maestro Lamanna. Catanzaro ti ricorderà per sempre con orgoglio e gratitudine e sarebbe bello se in futuro si potessero raccogliere e mettere in mostra le opere che hai realizzato prendendo spunto dagli scorci dei luoghi e dai volti dei personaggi caratteristici della vecchia Catanzaro. Sarebbe così possibile ricostruire e testimoniare la bellezza e l’antico fascino della nostra città. Sei stato sempre uomo schivo e riservato, umile nell’approccio con la ribalta e lontano dalle prime file o facili vetrine. Antidivo per eccellenza, è così ci piace ricordarti e salutarti… Gioacchino carissimo”.