Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Pneumatici estivi: cosa sapere prima di comprare le gomme per l’auto

Quest'anno un mese in più per sostituire le gomme invernali. Fondamentale fare la scelta giusta

A causa della pandemia di Covid-19 quest’anno avremo un mese in più per sostituire le gomme invernali, con la proroga fino al 15 giugno 2020. Questo tempo è piuttosto prezioso, infatti consente di valutare con maggiore attenzione quali pneumatici estivi montare nella propria auto.
Si tratta di una scelta importante ma allo stesso tempo difficile, infatti è necessario trovare il giusto compromesso tra prestazioni, comfort e consumi, ovviamente con un occhio al costo delle gomme. Ecco cosa sapere prima di comprare i pneumatici estivi.
Come riconoscere le gomme estive
Prima di acquistare le gomme per l’auto è indispensabile capire come riconoscere i penumatici estivi. Innanzitutto è importante scegliere prodotti omologati, controllando in particolare il codice di velocità, l’indice di carico e le dimensioni.
Questi parametri sono riportati all’interno del libretto dell’auto, in quanto indicano la velocità massima per la quale le gomme sono state progettate, il peso che ogni pneumatico può sopportare e le dimensioni radiali compatibili con la propria vettura.
Oltre a evitare le sanzioni previste dal Codice della Strada, il rispetto di questi indicatori consente di comprare una gomma estiva bilanciata, in grado di garantire una sicurezza stradale adeguata, consumi contenuti e un comfort di guida ottimale.
Quali aspetti valutare per scegliere le gomme estive migliori
Quando bisogna acquistare dei penumatici estivi è fondamentale rivolgersi a rivenditori seri e affidabili, infatti non basta scegliere gomme di buona qualità. Un’officina o una piattaforma web professionali possono assicurare alcuni aspetti rilevanti, come un corretto deposito e l’offerta di prodotti non troppo vecchi.
Allo stesso tempo è importante conoscere le performance della gomma prima di comprarla, perciò è consigliabile consultare i test effettuati dagli specialisti del settore. In questo modo è possibile capire quali sono pregi e difetti di ogni modello, tra cui le prestazioni sull’asciutto e sul bagnato, l’efficienza della frenata e il livello di usura.
In questo campo un punto di riferimento è il portale web Outrider.it, dove trovare guide dettagliate sui migliori pneumatici estivi 2020, ma anche sulle gomme invernali e quelle 4 stagioni. Per ogni modello selezionato viene proposta una valutazione completa, con la possibilità di approfondire tramite recensioni accurate per tutti i pneumatici analizzati.
I test delle gomme sono fondamentali, in quanto permettono di comprendere come si comporta effettivamente il pneumatico in ogni condizione, dall’acquaplaning alla frenata, dalla rumorosità durante i lunghi viaggi alla stabilità in curva e alle alte velocità.
Le diverse performance sono legate alle scelte del produttore, in particolare al tipo di mescola utilizzata, al disegno del battistrada, ai materiali adoperati e alle tecnologie integrate. Queste caratteristiche si possono scoprire soltanto attraverso prove realizzate da professionisti esperti, monitorando il comportamento delle gomme con strumenti di rilevazione estremamente precisi.
Sono meglio le gomme estive o i pneumatici 4 stagioni?
Molti automobilisti non sanno se scegliere i pneumatici estivi da abbinare con quelli invernali, oppure se optare per i modelli All Season. La decisione dipende dallo stile di guida, dai chilometri percorsi e dalle condizioni ambientali, inoltre bisogna tenere conto dei costi accessori.
Le gomme estive offrono prestazioni migliori durante la bella stagione, infatti rispetto ai pneumatici 4 stagioni presentano una resistenza al rotolamento minore, quindi garantiscono un’usura ridotta, inoltre sono più sicuri nella gestione dell’acquaplaning, rimangono più stabili e anche più silenziosi.
Le gomme All Season vanno bene per chi percorre pochi chilometri l’anno soprattutto in città, altrimenti è preferibile alternare i pneumatici estivi con quelli invernali. In questo modo è possibile ottenere performance migliori sia in estate sia in inverno, ammortizzando la spesa del deposito e del cambio delle gomme con una maggior durata complessiva.
I pneumatici estivi infatti aumentano le prestazioni con le alte temperature grazie a una mescola dura, mentre le scanalature del battistrada sono in grado di raccogliere l’acqua ed espellerla, un ottimo mix che non compromette l’andatura, i consumi, il comfort, la frenata e la tenuta di strada.
Quanto costano pneumatici estivi di buona qualità?
Ovviamente il costo delle gomme estive dipende da alcuni fattori, come la marca, il modello, le dimensioni e le tecnologie del pneumatico. Inoltre si possono trovare offerte e sconti applicati dal rivenditore, aspetto che può rendere un prodotto più o meno conveniente.
In media il prezzo delle gomme estive può andare da un minimo di 50/60 euro per i prodotti più economici, fino a un massimo di circa 150 euro per le opzioni premium, tenendo conto di un modello da 15 pollici. Ad esempio, un pneumatico di fascia media da 20 pollici può costare intorno ai 200 euro, perciò le misure sono un aspetto che indice molto nel costo finale.
Quali sono i migliori marchi di pneumatici estivi?
Ogni anno le aziende di settore stilano la propria classifica, una lista dei migliori modelli di pneumatici e delle marche più apprezzate del momento. Secondo i test di Outrider la regina delle gomme estive 2020 è la Continental Premium Contact 6, i cui punti di forza sono la resa chilometrica e le prestazioni sul bagnato e l’asciutto.
Subito dietro troviamo le Michelin Pilot Sport 4, con una valutazione record per quanto riguarda l’usura e il consumo del battistrada, dimostrandosi dunque una vera e propria gomma ecologica. Sul terzo gradino del podio si posiziona invece la Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5, un penumatico davvero bilanciato e ben equilibrato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Catanzaro Informa, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.