Quantcast

Prezzatrici Manuali o Elettroniche: come scegliere quella più adatta

I pro e i contro di entrambi i modelli

Più informazioni su

La prezzatrice è uno degli elementi indispensabili per portare avanti la propria attività commerciale. Infatti, qualsiasi negozio, che sia più o meno grande, necessita di fornire alla propria clientela i prezzi dei prodotti in esposizione. In questa pagina puoi trovare le migliori prezzatrici sul mercato.

Dovendo essere utilizzata con molta frequenza, è opportuno scegliere quella adatta alle proprie esigenze, che sia resistente e facile da utilizzare. Esistono sia quelle elettroniche che quelle manuali, ma andiamo a vedere quali sono le differenze e come scegliere una prezzatrice.

Prezzatrici manuali o elettroniche: pro e contro

Le prime prezzatrici, ovvero quelle manuali, ancora resistono, specialmente nei piccoli negozi o nei supermercati nei quali non ci sono troppi prodotti da dover prezzare. Infatti, vengono scelte per la grande praticità di utilizzo. Grazie ad una comoda impugnatura, alla leggerezza e alle piccole dimensioni, possono essere paragonate a delle pistole giocattolo che però stamperanno l’importo selezionato su delle etichette, che successivamente verranno incollate ai prodotti. Le cifre del prezzo della merce si può impostare semplicemente muovendo dei piccoli tamponi che fungeranno dunque da timbri. Se si ha a disposizione una piccola attività, nella quale non ci sono troppe merci, allora la scelta di una prezzatrice manuale è la più adatta per quanto riguarda l’economicità e la versatilità di utilizzo; mentre se si ha una grande mole di prodotti in negozio allora è meglio optare per altri modelli.

Quanto invece alle prezzatrici elettroniche hanno lo stesso ruolo, ma semplicemente la tecnologia di stampa e di immissione dei dati è più avanzata. Per inserire l’importo giusto, non bisognerà più selezionare le cifre manualmente, bensì sarà necessario digitarle tramite un tastiera ed un display. La stampa verrà effettuata tramite un trasferimento termico che imprimerà sulle etichette il prezzo impostato. Il principale vantaggio di questo modello è quello di essere molto più semplici da impostare e soprattutto sono meno esposte a danni. Inoltre, quelle elettroniche sono spesso in grado di inserire anche il codice a barre per semplificare considerevolmente le operazioni alla cassa e per ottimizzare i tempi. Esistono poi anche altri modelli, come quello da tavolo o con la bilancia. I primi hanno l’unico difetto di non essere facilmente trasportabili, ma molto utili per negozi che sono provvisti di un gran numero di prodotti, mentre i secondi sono usati molto frequentemente per articoli sfusi, come la frutta, le verdure, ecc…

Come individuare la prezzatrice adatta

Come abbiamo visto, sono diversi i modelli disponibili sul mercato. Dovendo considerare vari fattori per procedere correttamente all’acquisto di una prezzatrice è necessario tenere in conto quale sarà l’utilizzo a cui è destinata; quale sarà la merce da prezzare e sopratutto quali sono le quantità.

Il titolare di un negozietto di alimentari che dispone di pochi prodotti, allora non dovrà necessariamente scegliere una prezzatrice da banco, in quanto non ne varrà la spesa. Infatti in questo caso può essere molto più utile una manuale, che ad un prezzo più accessibile garantirà lo stesso risultato. Considerare poi che una elettronica permetterà di realizzare delle etichette più curate e professionali. Quella da banco è l’ideale quando si è proprietari di un grande supermercato che offre una vasta gamma di prodotti, di primaria importanza che vengono acquistati anche molto frequentemente.

Così facendo, si potranno trarre più vantaggi da questo modello. Le prezzatrici, la carta per il rullo etichettatore e altri pezzi di ricambio sono facilmente reperibili sia online che in negozi di cartotecnica. Ciò se si è alla ricerca di modelli più semplici, se invece si cercano quelli più professionali allora la cosa migliore è rivolgersi direttamente alle aziende produttrici o anche a rivenditori autorizzati.

Più informazioni su